Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconChiesa
line break icon

Qual è il simbolismo della stola che Papa Francesco riceverà a Qaraqosh?

Fr. Ammar Yako | Aid to the Church in Need

Aiuto alla Chiesa che Soffre - pubblicato il 05/03/21

Su un lato riporta il Padre Nostro, sull'altro l'Ave Maria

Domenica 7 marzo, Papa Francesco visiterà la chiesa di al-Tahira di Qaraqosh, la città del nord dell’Iraq nota anche come Baghdeda o Bakhdida. Padre Yako Ammar, parroco di al-Tahira, ha spiegato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre, l’organizzazione caritativa cattolica che ha sostenuto il restauro della chiesa, il simbolismo della stola che Papa Francesco riceverà in occasione della sua visita.

La stola è completamente fatta a mano con il tessuto filato da Khaya Bakter, un artigiano locale, nei colori tradizionali di Qaraqosh, il nero e il viola.

Gorjia Kapo, madre di due figli e una figlia, ha ricevuto il compito di ricamare e decorare la stola. La sua famiglia ha vissuto a Qaraqosh per molte generazioni, ma nel 2014 ha dovuto abbandonare la città a causa dell’ISIS. Ora è tornata ed è decisa a restare per ricostruire la città e farne rinascere le tradizioni. Uno dei figli di Gorjia ha deciso di diventare sacerdote, ed è stato ordinato un anno fa.

“Su un lato della stola c’è la preghiera del Signore – il Padre Nostro – nella nostra lingua, il siriaco, che deriva dall’aramaico, la lingua originale di Gesù. Sull’altro lato c’è l’Ave Maria”, ha spiegato padre Ammar, che ha progettato la stola.

“Le croci alle due estremità della stola sono quelle della chiesa di al-Tahira, le croci che erano all’interno della chiesa e sono state distrutte dall’ISIS durante l’occupazione. Queste croci sono ora il simbolo di una nuova vita. Visto che la stola è un ornamento molto simbolico per noi sacerdoti, Gorjia ha incluso nella decorazione anche il pane e il vino, i simboli del mistero eucaristico”, ha spiegato padre Ammar.

Il sacerdote iracheno ha ordinato due stole da donare al Santo Padre a Qaraqosh: una realizzata da Gorjia, come simbolo dei cristiani che hanno deciso di rimanere a Qaraqosh nonostante tutte le difficoltà, e quella realizzata da Iman Qasab, una cristiana di Qaraqosh che ha dovuto rinunciare ale sue radici e alla sua cultura per emigrare in Canada durante l’occupazione terroristica. La seconda stola è decorata con una palma, simbolo dell’Iraq, che appare anche sul logo della visita papale.

Entrambi i destini – quello di chi è rimasto nonostante le difficoltà e quello chi ha dovuto lasciare la propria casa – fanno parte di questa città, ed entrambe le sofferenze verranno rappresentate nel dono a Papa Francesco.

Tags:
cristiani perseguitatiiraqpapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni