Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Aprile |
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare via

FETUS 3 MONTH,

Timof | Shutterstock

Padre Maurizio Patriciello - pubblicato il 03/03/21

Ognuno può pensarla come meglio crede e fare le scelte che le leggi gli consentono. Nessuno giudica nessuno. Ma guardare la "foto" di questo bambino che nascerà tra sei mesi e dire che non è vita è una menzogna.

L’aborto è e rimarrà sempre una ferita aperta nel cuore dell’umanità.  E, come ogni ferita, sanguina, fa male, brucia, chiede di essere guarita.

Se vogliono, le donne e gli uomini che hanno avuto la fortuna di nascere, possono fare molto di più per concedere anche a chi non può difendersi, il diritto di nascere. (16 febbraio 2020)

L’aborto è un dramma

Aborto, sì. Aborto, no. Dramma che lacera e sempre lacererà l’umanità. Parlarne è un dovere. Un bene per tutti.


SAD WOMAN,

Leggi anche:
Il giorno che ho abortito mio figlio ho ucciso anche me

Oltre alla donna interessata e al nascituro, ci sono i bambini, i ragazzi che leggono e che debbono formarsi una coscienza. Non stiamo parlando di una partita di pallone ma di vita umana.

Questa è la prima “foto” di un bambino che nascerà tra sei mesi.

FETUS 3 MONTH,
Timof | Shutterstock

Il suo papà scrive:

Appena tre mesi, come si può dire non è niente? Un cuore che batte, delle manine che si muovono, un corpo formato. No, non è vero che non è niente, è vita, vita donata, vita benedetta, vita che indegnamente ci è stata affidata!

Ognuno può pensarla come meglio crede e fare le scelte che le leggi gli consentono. Nessuno giudica nessuno.

Possiamo parlare di aborto perché nostra mamma non ci fece trascinare via

Dire, però, che questa vita non è vita non è la verità. Forse è questo che inquieta le coscienze.

Una cosa è certa, se stiamo qui a parlare è perché quando eravamo in questa condizione la mamma nostra non ci fece trascinare via da nessuno.

WEB2-Antoine-Mekary-ALETEIA-AM_2013.jpg
Antoine Mekary | ALETEIA

A Tonino, a sua moglie, al piccolo Salvatore o alla piccola Maria, il nostro abbraccio e i nostri migliori auguri.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA PADRE MAURIZIO PATRICIELLO

Tags:
aborto
Top 10
See More