Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Charbel
home iconCultura
line break icon

Le suore di Dublino che risollevano lo spirito con questo ballo virale

DANCING NUNS

Jevino Dalmet | YouTube | Fair Use

J.P. Mauro - pubblicato il 02/03/21

Nel lockdown irlandese, queste suore isolate regalano sorrisi davvero necessari

Un gruppo di suore Redentoristine di Dublino sta risollevando gli spiriti nel lockdown irlandese con la loro danza. Chiamati “Jerusalema Dance Challenge”, questi movimenti virali sono diventati popolari su TikTok nel febbraio dello scorso anno, all’inizio della pandemia.

Secondo Classic FM, le 13 suore che appaiono nel video hanno tra i 28 e i 92 anni. Le più giovani ballano vivacemente, mentre le più anziane restano sedute, tenendo il ritmo col battito delle mani. L’allegro video vede le suore in abiti rossi e blu e vari sacerdoti che ballano intorno al monastero di Sant’Alfonso.

Suor Lucy Conway ha detto a RTÉ News che l’obiettivo del video era risollevare la gente, e che la danza è solo un altro modo per offrire preghiere per chi soffre a causa del Covid-19. L’Irlanda, che sta sperimentando un’impennata di casi, ha di recente esteso il lockdown fino a Pasqua.

Le religiose hanno affermato di essere state spinte a “esibirsi” dai sacerdoti e monaci locali, vari dei quali appaiono nel video. Ci è voluto un intero weekend per provare e registrare la danza. Da quando hanno postato il video, hanno riferito di aver ricevuto molte e-mail in cui le si ringraziava per il loro ballo.

Le suore Redentoristine sono a Dublino dal 1859, e dedicano la propria vita alla preghiera solitaria, cosa che le rende le guide perfette per il lockdown.

In genere raccolgono fondi producendo pane da usare nella liturgia, ma la pandemia ha provocato un sensibile calo nella domanda. Ora lavorano a maglia, producono candele e immagini sacre e registrano video divertenti che portano il sorriso a chiunque li guardi.

Per conoscere meglio l’ordine cliccate qui.

Tags:
ballarecoronavirusirlandapandemiasuore
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni