Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Aprile |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Una suora ferma i militari in Myanmar

000_93W27W.jpg

Photo by Ye Aung THU / AFP

Lucandrea Massaro - pubblicato il 01/03/21

Suor Ann Nu Thawng è scesa in piazza per fermare la violenza della polizia e dell'esercito in Myanmar

Questa foto ha fatto già il giro del mondo, e potrebbe diventare una icona della lotta pacifica della popolazione contro la dittatura. In questo scatto vediamo suor Ann Nu Thawng scesa in strada nella città di Myitkyina, capitale dello stato Kachin, nel Nord del Mynamar, supplicando in ginocchio le forze di sicurezza di non sparare sui giovani manifestanti che proteste pacifiche.


Rohingyas

Leggi anche:
La missione di Papa Francesco in Myanmar per salvare i Rohingya e aiutare i cristiani

Nuovo colpo di Stato in Myanmar

Esattamente un mese fa, lunedì primo febbraio in Myanmar l’esercito ha ri-preso il potere con un nuovo colpo di stato, arrestando tutti i principali leader del partito di maggioranza, tra cui la premio Nobel e simbolo della lotta per la democrazia nel paese, Aung San Suu Kyi, che era di fatto capo del governo. L’esercito ha dichiarato un anno di stato d’emergenza, ha interrotto le linee telefoniche nella capitale Naypyitaw e nella città di Yangon, e ha sospeso le trasmissioni della televisione di stato (La Stampa).

Le proteste

Mercoledì è iniziata anche una grande protesta di disobbedienza civile a cominciare dagli ospedali del paese: diversi medici di 70 ospedali di 30 città hanno scioperato per contestare il colpo di stato militare, avvenuto per di più nel bel mezzo della pandemia da coronavirus, a causa della quale, in Myanmar, sono morte più di 3.100 persone. «Non lo possiamo accettare», ha spiegato Myo Myo Mon, una dei medici che hanno partecipato allo sciopero. «Lo faremo in maniera ragionevole e non violenta. È questa la strada che ci ha indicato il nostro consigliere di stato», riferendosi ad Aung San Suu Kyi (Il Post)

Fermare la violenza dell’esercito con la forza del Vangelo

Come riporta l’Agenzia Fides raccogliendo la testimonianza di Joseph Kung Za Hmung, direttore di Gloria News Journal – il primo giornale cattolico su web in Myanmar-, a proposito di suor Ann: “L’azione della suora e la risposta della polizia che, al vedere la supplica della religiosa, si è fermata, hanno sorpreso molti di noi . Suor Ann Nu Thawng oggi è un modello per i leader della Chiesa: vescovi e sacerdoti sono chiamati a uscire dalle loro zone di comfort e a prendere esempio dal suo coraggio”. Anche molti non cattolici hanno elogiato suor Ann Nu Thawng, il cui intervento è divenuto ben presto virale sui social media. “Più di 100 manifestanti hanno potuto trovare riparo nel suo convento. Li ha salvati dal pestaggio brutale e dall’arresto della polizia”, riferisce ancora il Direttore.

Il Cardinale Charles Bo, arcivescovo di Yangon ha twittato dal suo profilo:

“Oggi, la rivolta è stata grave a livello nazionale”, scrive l’arcivescovo. “La polizia sta arrestando, picchiando e persino sparando alle persone. In lacrime, suor Ann Nu Thawng implora e ferma la polizia affinché smetta di arrestare i manifestanti” (SIR).

Tags:
colpomyanmarsuora
Top 10
See More