Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Charbel
home iconStorie
line break icon

Si sposano per la Chiesa dopo 40 anni e Papa Francesco invia loro i suoi auguri

COUPLE

PARAULA

Dolors Massot - pubblicato il 01/03/21

Paco e Mara si sono sposati quando lei aveva un cancro in fase già molto avanzata. Lui ora ha voluto raccontare la conversione di entrambi

“Sono in pace, anche se Mara se n’è andata troppo presto. Ma se n’è andata in pace, perché si era riconciliata con Dio”. Sono le parole di Paco Roig, un valenciano che nel settembre 2020 si è sposato per la Chiesa con Mara Vigagany.

Al momento delle nozze, Mara era già molto malata ed è morta il 16 gennaio per un cancro. Paco ha ritenuto che valesse la pena di raccontare quello che era accaduto nella loro vita nell’ultimo anno: una trasformazione radicale.

Paco e Mara erano una coppia di fatto da 40 anni. Erano entrambi cattolici e battezzati, ma non andavano mai in chiesa e credevano che non servisse loro il sacramento per dimostrarsi amore per tutta la vita.

Un processo di conversione

Il loro figlio Víctor si è interessato alla fede fin da molto piccolo, e questo ha spinto la coppia a sperimentare un processo di conversione religiosa che li ha portati poi a sposarsi.

Paco ha spiegato alla rivista Paraula, della diocesi di Valencia, che si sono sposati nella basilica del Sacro Cuore di Gesù di Valencia e che il rettore, padre Luis Miguel Castillo, ha inviato una copia del settimanale a Papa Francesco.

Gli auguri del Papa

Quello che il rettore non poteva immaginare è che il Papa gli rispondesse con gli auguri per Paco e Mara. Li esortava a sostenersi sulla preghiera, e aggiungeva queste parole scritte di suo pugno: “Prego per voi, e per favore, non dimenticate di farlo per me”.

Mara era già sul punto di morire. Ha chiesto i sacramenti. Il giorno delle nozze ha fatto la Comunione per la prima volta.

Paco credeva che, ora che Mara era scomparsa, fosse il momento di rendere pubblica la loro testimonianza di conversione, dopo aver vissuto tanti anni nell’indifferenza religiosa, e vuole ringraziare “Dio, Papa Francesco, i medici che hanno assistito Mara durante la sua malattia e la comunità cristiana che ci ha accompagnati”.

Del personale sanitario che ha assistito Mara dice: “Abbiamo trovato ottimi professionisti che ci hanno trattati non come numeri, ma come persone”.

“Il Signore è stato buono con noi”

È trascorso poco tempo dalla morte di Mara, e Paco è ancora in lutto, ma interpreta così ciò che è successo: “Il Signore è stato buono con noi, e abbiamo trovato anche grande aiuto nei medici, nei sacerdoti e nei fratelli di fede; è stato un processo molto duro, e ora sono disorientato, ma loro hanno reso tutto questo molto più leggero”.

In questo processo di conversione ha avuto a che fare anche la comunità neocatecumenale della parrocchia di San Martino Vescovo e Sant’Antonio Abate di Valencia, a cui negli ultimi tempi la coppia era molto vicina. Il parroco, Mariano Trenco, ha officiato il funerale di Mara.

“Sarà nonna dal cielo”

La vita va avanti per Paco, che ora affronta la situazione con serenità e speranza. Sua figlia ha avuto l’opportunità di dire a Mara che era incinta, e così ora, commenta lui, “Mara sarà nonna dal cielo”.

Tags:
cancroconversionematrimoniopapa francescospagna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni