Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 25 Aprile |
Aleteia logo
Perle dal Web
separateurCreated with Sketch.

A “The Voice” Francia una canzone sull’aborto tocca il giudice Vianney

VIANNEY-THE-VOICE-TF1.jpg

Capture d'écran / TF1

Rachel Molinatti - pubblicato il 26/02/21

Durante le “blind auditions” della decima stagione francese del noto talent show, il 13 febbraio 2021 una canzone sull'aborto ha emozionato il cantautore Vianney.

Durante le blind auditions della decima stagione della trasmissione “The Voice” Francia, in onda su TF1 il 13 febbraio, il cantante Vianney, uno dei nuovi membri della giuria, è stato commosso dall’esecuzione di uno dei candidati, il ventunenne Tarik, studente di kinesiterapia.

Dopo averlo ascoltato su un testo di Grand Corps Malade, la giuria gli ha chiesto di interpretare una delle proprie composizioni.

Il giovane ha scelto uno slam intitolato “Mon chéri”, col quale ha strappato delle lacrime a Vianney: il testo dice la tristezza di una madre che abortisce e che grida il proprio dolore, rivolgendosi al figlio scomparso: «Mio tesoro, sono io… vorrei parlarti…» – parte così. «Sei mio figlio, il mio sangue, carne della mia carne. […] Sono vuota senza te, ho paura di dire addio». La madre evoca tutti i sogni abortiti con la scomparsa del figlio, e le parole sono di grande potenza:

Figlio mio, ti guardo ma dolcemente tu scompari, allora mi aggrappo a te e al sogno che eri. Perché sì, tu non sei nato e io non ti vedrò mai. Figlio mio, non volermene ma dovrò abortirti.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
abortocanzonefranciatalent show
Top 10
See More