Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 28 Settembre |
San Venceslao
home iconCultura
line break icon

Le croci di conchiglie della Terra Santa, una tradizione che sopravvive da 500 anni

SHELL CROSS; MOTHER OF PEARL

Photo by Lucien de Guise

Lucien de Guise - pubblicato il 19/02/21

I frati francescani furono i primi a sviluppare la tecnica di realizzare delle croci intarsiate nella madreperla

Per il primo passo del lungo viaggio del crocifisso, poteva esserci un luogo migliore di Gerusalemme? Per secoli, la città della Passione di Cristo ha attirato pellegrini da tutto il mondo. Per la maggior parte del tempo si è trattato di un viaggio lungo e pericoloso.

Croci di madreperla

In passato come oggi, la maggior parte dei visitatori riportava a casa dei souvenirs, e le croci intarsiate nella madreperla sono sempre state uno di quelli preferiti. Ci sono pochi luoghi in cui si è esperti a lavorare questo materiale inflessibile come la Terra Santa. I Francescani italiani vi svilupparono la loro tecnica almeno 500 anni fa, con conchiglie che venivano dal Mar Rosso.

Dopo secoli di rifinitura, perfino l’occhio critico dell’American Journal of Science and Arts rimaneva ammirato del loro risultato, scrivendo nel 1837: “L’intarsio della madreperla è stato portato a un elevato livello di perfezione a Gerusalemme”. Ancora oggi resta un’importante industria artigianale in Palestina, gestita principalmente da famiglie cristiane locali.




Leggi anche:
Tatuaggi medievali a Gerusalemme

Questa croce con il suo Corpus Domini è del XIX secolo, e doveva essere un oggetto di lusso. Misura solo 22 centimetri, e tuttavia il suo peso ne rivela la qualità. A differenza della maggior parte di questi oggetti, che usano un minimo di madreperla, il legno d’ulivo sottostante a questa ne è del tutto coperto. La croce ha una freddezza sepolcrale al tatto, rendendola un memento mori tangibile, come anche un promemoria della Passione.

CROSS MOTHER OF PEARL
Photo by Lucien de Guise

L’incisione sul retro è fortemente sottolineata con inchiostro nero.

Photo by Lucien de Guise

Tra i simboli più vividi dell’Arma Christi ci sono il velo della Veronica e la tunica di Gesù. La spada sulla destra ricorda il Giardino del Getsemani, e offre un sapore regionale perché l’artigiano l’ha vista come una scimitarra ricurva del tipo diventato popolare molto dopo nella storia del Medio Oriente. La Bibbia non descrive la forma della spada usata dall’impetuoso San Pietro quando tagliò l’orecchio al servo del sommo sacerdote, cosa che venne lasciata all’immaginazione locale. Comunque fosse la spada, quell’evento è un promemoria della misericordia e dei poteri di guarigione di Nostro Signore. Dopo aver rimproverato Pietro per le sue azioni, Gesù riattaccò l’orecchio tagliato. Sarebbe stato il Suo ultimo miracolo prima della Resurrezione.

Il Museo della Croce in modalità virtuale

Questo crocifisso fa parte della collezione del Museo della Croce, la prima istituzione dedicata alla diversità del simbolo più potente e dalla portata più ampia della storia. Dopo dieci anni di preparativi, il museo era quasi pronto per l’apertura, ma poi è scoppiata la pandemia di Covid-19. Nel frattempo, il museo virtuale ha avviato un account Instagram per coinvolgere i lettori di Aleteia e la storia dei loro crocifissi: @crossXmuseum

Tags:
artecrocicrocifissoterra santa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE FRANCIS
Gelsomino Del Guercio
10 tra le frasi e i gesti più discussi di Papa Francesco
2
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni