Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
Sante Perpetua e Felicita
home iconStile di vita
line break icon

La fatica derivante dalla pandemia può spegnere la gioia cristiana?

PORTRAIT

Shutterstock | dissx

Benito Rodríguez - pubblicato il 11/02/21

Chiavi per mantenere la gioia cristiana anche in un momento difficile

“Mi sento esausta. Sono satura. In molti giorni sono triste. Questa situazione mi blocca”.

Forse vi identificate con questa frase. È reale. L’ha pronunciata una donna cristiana, madre di famiglia e lavoratrice che ha sempre spiccato per sorrisi e sensibilità. È una sensazione molto diffusa. È quella che gli esperti definiscono “fatica pandemica”, la stanchezza associata a una pandemia.

In questo esempio, la situazione è scoppiata quando la figlia le ha chiesto “Per favore, sii più allegra”. Come mantenere o recuperare l’allegria in una situazione complicata come quella che sta generando il coronavirus?

Abbiamo trovato cinque indicazioni offerte dagli ultimi tre Papi.

La gioia cristiana può convivere con la sofferenza

Secondo uno studio dell’Universidad de Comillas, una persona su tre nei Paesi colpiti dalla pandemia subisce questo affaticamento. Le aspettative non sono molto ottimiste. Per Antonio Cano, presidente della Società Spagnola per lo Studio dell’Ansia, “il fatto che il 2021 sarà un anno di pandemia, di mascherine e di distanziamento sociale ci provocherà affaticamento”. Come ha detto San Giovanni Paolo II, però, “caratteristica inconfondibile della gioia cristiana è che essa può convivere con la sofferenza”.

La gioia: un mandato e un atteggiamento

La gioia per il cristiano è un imperativo:

“Rallegratevi sempre nel Signore. Ripeto: rallegratevi. La vostra mansuetudine sia nota a tutti gli uomini. Il Signore è vicino” (Fil 4, 4-5).

È un’esortazione di Paolo ai cristiani di Filippi che si estende anche ai giorni nostri. Un appello a cercare quell’allegria che è soggetta non a una vita facile senza difficoltà o ai cambiamenti d’animo, ma a un profondo atteggiamento che nasce dalla fede e dal fatto di sentirsi salvati da Cristo. Giovanni Paolo II offriva una chiave al riguardo:

“Dio non è lontano, ma vicino, non indifferente, ma compassionevole, non estraneo, ma Padre misericordioso che ci segue amorevolmente nel rispetto della nostra libertà: tutto questo è motivo di una gioia profonda che le alterne vicende quotidiane non possono scalfire”.

Durante l’omelia del 28 maggio 2018 a Santa Marta, il Papa ha definito la gioia cristiana “il respiro, il modo di esprimersi del cristiano”. La gioia, ha aggiunto, “non è una cosa che si compra o io la faccio con lo sforzo: no, è un frutto dello Spirito Santo”.

Nell’esortazione Amoris laetitia, Francesco parla del fatto di cercare quella gioia nella famiglia cristiana, un progetto affascinante che implica non solo sacrificio e dedizione, ma anche il fatto di accogliere gli altri. E questo è fonte di gioia, la gioia di saper amare e di sapersi amati. Un ideale che la famiglia cristiana realizza in modo pieno.

Come è bene educare i figli in un clima di rispetto e amore in casa, è bene educarli anche alla gioia. Una famiglia allegra è contagiosa, è attraente, è evangelizzatrice.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
difficoltàgioiapandemia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
MADONNA
Maria Paola Daud
La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavir...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni