Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconStile di vita
line break icon

9 semplici suggerimenti per placare l’ira

WOMAN LOOKING AT PHONE CONFUSED

FGC | Shutterstock

José Miguel Carrera - pubblicato il 08/02/21

Con l'ira si può ferire, senza di essa si può essere calpestati. Un'emozione che, se ben integrata, può diventare espressione d'amore

Quando l’ira ci domina può provocare danni. E allora, come incanalarla nel modo giusto?

1. Individuare i vari colori dell’ira

Non stiamo parlando solo del fatto di alzare la voce con un’altra persona. Ci sono anche rancori silenziosi, mormorazioni interiori contro un’istituzione, disagi con se stessi, autopunizioni…

2. Chiedersi se l’ira è proporzionata o meno

Guardatevi intorno e chiedetevi: se una reazione giusta è di 10, come valutare questo comportamento? Se la vostra risposta è stata 14, o magari 25, saprete in quale proporzione bisogna ridurla. Se vi manca distanza, esercitatevi osservando gli altri, poi mettete in pratica la questione.

3. Prendere distanza

Se avete dubbi fondamentali circa la risposta che vi brucia sulla lingua, è meglio astenersi, riflettere e parlare dopo essersi tranquillizzati. “Allontanati il più possibile, nell’istante stesso, dall’oggetto che suscita la tua ira. Mantieni un silenzio profondo per tutto il tempo in cui dura l’attacco”, consigliava il Curato d’Ars.

4. Praticare la virtù contraria alla violenza: la dolcezza

E iniziare quanto prima, come suggeriva un Padre del Deserto: “Se possibile, evita che l’ira penetri nel cuore; se è già in esso, agisci in modo che non si manifesti sul volto; se si sta già manifestando, tieni a freno la lingua, per cercare di preservarti; se è già sulle labbra, impedisci che passi alle azioni e cerca di eliminarla quanto prima dal tuo cuore”.

5. Esercitare l’umiltà (che non è la modestia)

L’orgoglio è molto spesso la causa dell’ira.

  • 1
  • 2
Tags:
ira
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni