Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 13 Maggio |
San Pancrazio
home iconCultura
line break icon

Film raccomandato: “The Windermere Children”

Windermere Children Trailer

YouTube

Catholic Link - pubblicato il 30/01/21

di Nory Camargo

The Windermere Children è un film diretto da Michael Samuels che racconta l’esperienza di un gruppo di bambini sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti. La pellicola si basa su fatti reali, e riporta testimonianze che toccano il cuore di chiunque.

La storia di svolge in un centro di accoglienza del Governo britannico che aveva come obiettivo la riabilitazione di questi bambini per aiutarli a reintegrarsi nella società. È una risorsa eccellente per parlare del senso del dolore e della sofferenza, della capacità degli esseri umani di reinventarsi, di rialzarsi e lottare per raggiungere la felicità. È un film duro, che mescola la realtà più dolorosa e crudele con la gioia e la speranza che solo Dio può porre dentro di noi per riprenderci da ferite che sembrano non avere cura.

Rinascere

The Windermere Children è uno di quegli schiaffi positivi di realtà che a volte ci servono tanto. Ricordare ciò che è accaduto nell’Olocausto fa male, sempre. E se fa male a noi, immaginiamo quanto può continuare a far male ai sopravvissuti e/o ai loro familiari, amici o conoscenti.

Pensare che tutto quello che si mostra non è parte di un film dell’orrore, ma della realtà, ci porta sempre a porci delle domande: com’è potuto accadere? Come ha potuto l’essere umano commettere una cosa simile? Come si possono guarire tanto dolore, tanta sofferenza, tante cicatrici?

Vedere questo film mi ha fatto pensare al dolore di Gesù sulla croce, alla solitudine che ha provato e che hanno sperimentato tutte le persone nei campi di concentramento. All’umiliazione che ha dovuto sopportare, e che era il pane quotidiano per migliaia di ebrei. Nel disprezzo, nella tristezza, nell’abbandono e nel silenzio, il silenzio che uccide.

Se quanto è accaduto fa male da qualsiasi punto lo si guardi, può fare molto più male se ci concentriamo su quello che si trascinavano dietro questi bambini. 732 piccoli sono sopravvissuti all’incubo più tremendo, 732 anime ferite nel profondo, 732 infanzie rubate.

Si può rinascere? The Windermere Children ci dimostra che anche dopo la sofferenza più lacerante la vita può avere senso. Può esserci un nuovo orizzonte, una rinascita, un nuovo inizio.

Dolore, speranza e riconciliazione

Il film affronta molto bene questi tre temi, e si concentra su uno che mi ha toccato molto: la perdita dell’“io”. Cosa succede quando perdo la mia identità? Quando non sono più Nory, Carlos, Ana o Martín, ma un numero, o, peggio ancora, sento di non essere nulla?

I protagonisti di The Windermere Children sono consapevoli del fatto di aver perso tutto – identità, famiglia, direzione –, ma c’è qualcosa che nessuno può strappare loro, indipendentemente da quello che hanno vissuto: la speranza, la voglia di uscire dall’oscurità, di recuperare la libertà interiore, di abbracciare il nostro vero io e riconciliarci con noi stessi.

  • 1
  • 2
Tags:
bambinicampi di concentramentoebreifilmolocausto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni