Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Il medico che chiedeva come unico pagamento un Padre Nostro

László Batthyány

Public Domain

Philip Kosloski - pubblicato il 29/01/21

Il beato László Batthyány-Strattmann è stato un medico generoso che non ha mai respinto un paziente, accettando preghiere come “pagamento”

Molte persone al mondo lottano per far quadrare i conti e riuscire ad arrivare a fine mese, e una semplice visita dal medico può diventare una questione spinosa che può dissuadere molti dall’andare dal medico, sapendo che non potrebbero permettersi le spese che comporta.

Il beato László Batthyány-Strattmann ha reso il fatto di servire i poveri con la sua professione medica una priorità, non mandando mai via un paziente se non poteva pagare.

La sua era una situazione unica, visto che aveva ereditato il castello di Körmend, in Ungheria, dopo la morte dello zio. Questo gli aveva conferito il titolo di “Principe” e il nome “Strattmann”. Era un uomo generoso, e trasformò un’ala del castello in ospedale.

La biografia vaticana di Batthyány spiega come divenne noto per la sua esperienza nel campo medico e la generosità nei confronti dei poveri:

“Ladislaus divenne uno specialista ben noto in questo campo, sia in Ungheria che all’estero. Era anche noto come ‘medico dei poveri’, e i non abbienti accorrevano da lui cercando assistenza e consigli. Li curava gratuitamente; come ‘pagamento’ per il trattamento e il ricovero in ospedale chiedeva loro di recitare un Padre Nostro per lui. Anche le prescrizioni per i farmaci erano gratis, e oltre alle cure mediche offriva spesso anche assistenza finanziaria”.

Questa generosità proveniva da una profonda fede in Dio. Pregava prima di ogni intervento che doveva effettuare, considerando Dio il Medico Divino.

“Prima di operare chiedeva a Dio di benedire l’intervento. Era convinto che visto che la chirurgia medica era il suo campo, doveva essere uno strumento nelle mani di Dio, e che la guarigione stessa era un dono del Signore. Prima che i suoi pazienti venissero dimessi dall’ospedale, donava loro un’immagine di Nostro Signore e un libro spirituale intitolato ‘Apri gli occhi e vedi’. Era un modo per guidarli nella vita spirituale. Era considerato ‘santo’ ai suoi pazienti, e anche dalla sua famiglia”.

Il suo modo unico di mettere in pratica la professione medica è stato fonte di ispirazione per molti, e lo è ancora a decenni dalla sua morte, avvenuta il 22 gennaio 1931.

San Giovanni Paolo II ha beatificato László Batthyány il 23 marzo 2003. Il medico è un grande intercessore per tutti coloro che lavorano nel campo della Medicina.

Tags:
medicopadre nostrosanti e beatiungheria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
6
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni