Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Sapete cosa odia di più in noi il diavolo?

FALLEN ANGEL,SATAN

Luc Viatour | CC BY SA 3.0

Claudio De Castro - pubblicato il 28/01/21

Dio ci concede grazie particolari e speciali che rafforzano la nostra anima contro le trappole del demonio

Passo giorni a riflettere, e giungo sempre alla stessa conclusione: “Dio è un Padre meraviglioso”. Egli ama gli umili e gli obbedienti. Si prende sempre cura di me. Per Lui, nulla è impossibile. Mi protegge da ogni male.

La forza dell’amore

Sì, Dio ci concede grazie particolari e speciali che rafforzano la nostra anima contro le trappole del demonio.

“Dio resiste ai superbi ma dà grazia agli umili” (1 Pietro 5, 5).

Ed è proprio questo che irrita il demonio. Egli odia la nostra umiltà, la purezza della nostra anima, l’amore e la vicinanza che abbiamo con Dio. Odia anche i sacramenti, la Chiesa, i sacerdoti e la famiglia.

Oltre a questo, il diavolo disprezza tutto quello che facciamo per amore, tutto ciò che è gradito a Dio.

Egli non sopporta che siamo stati creati a immagine e somiglianza di Dio. Detesta vedere che Dio ci ama tanto e che ci sono centinaia di promesse che ci aspettano nella Sacra scrittura.

Allo stesso modo, il diavolo non ama il fatto che abbiamo un angelo custode designato da Dio per prendersi cura di noi. Questo è troppo per il maligno.

Il monaco e il demonio

Ricordo sempre la storia del monaco che viveva chiedendo a Dio di perdonare i suoi peccati e implorando la salvezza delle anime.

Una mattina, il demonio gli apparve camuffato da angelo. Tutta la stanza si riempì di luce. Il demonio tese le mani, mentre il monaco lo guardava senza abbandonare la sua preghiera. Stava cercando di comprendere quella visione.

“Ti porto un messaggio di Dio”, disse il demonio.

Il monaco allora rispose:

“Penso che stia sbagliando persona. È meglio cercare qualcun altro a cui consegnare il messaggio. Sono un semplice monaco e un grande peccatore. Dubito che Nostro Signore si sia ricordato di me. Sono l’ultima persona a cui penserebbe”.

Il monaco diede le spalle al messaggero e proseguì nelle sue preghiere.

Il demonio si riempì di rabbia per il fatto di essere stato ignorato e vinto dal gesto di umiltà del monaco. Il maligno allora se ne andò, lasciando una scia di odori sgradevoli.

Umiltà

L’umiltà è una virtù meravigliosa, che Dio valorizza enormemente. Non so per voi, ma per me è molto difficile coltivarla.

Ad ogni modo, è come diceva Sant’Agostino:

“Se vuoi essere santo, sii umile. Se vuoi essere più santo, sii più umile. Se vuoi essere molto santo, sii molto umile”.

Le Scritture sono piene di versetti sull’umiltà. La Bibbia ci chiede di vivere con umiltà, mitezza e pazienza.

Chiedete dunque a Dio la grazia dell’umiltà, ed Egli ve la concederà.

Tags:
demoniodiavolo
Top 10
See More