Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 18 Maggio |
San Leonardo Murialdo
home iconChiesa
line break icon

In che stato è il dialogo tra cattolici e ortodossi?

POPE FRANCIS

ANDREAS SOLARO | AFP

Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 20/01/21

Intervista al vescovo spagnolo Manuel Nin, esarca apostolico dei cattolici di rito bizantino in Grecia, sullo stato attuale del dialogo con il mondo ortodosso

Da quasi mille anni, cattolici e ortodossi non vivono in comunione completa, pur credendo nello stesso Cristo. Nonostante questo, negli ultimi pontificati sono stati compiuti grandi passi di avvicinamento, che portano a sperare in un finale felice del lungo cammino ecumenico intrapreso decenni fa.

Uno dei teologi più informati su questo processo è il vescovo spagnolo Manuel Nin, dal 2016 esarca apostolico dei cattolici di rito bizantino in Grecia. Lo abbiamo intervistato circa lo stato attuale del dialogo e il desiderio dell’unità con il mondo ortodosso.

MANUEL NIN
esglesia.barcelona
Manuel Nin

Come definirebbe lo stato attuale del dialogo tra la Chiesa cattolica e le Chiese orientali dopo 9 o 10 secoli di divisioni, segnati dallo scisma d’Oriente del 1054?

Dopo quasi mille anni dallo Scisma d’Oriente del 1054 (e senza dimenticare che esistono le cosiddette “Antiche Chiese Orientali” – assire, siriache, copte, armene, etiopi –, il cui momento di rottura della comunione con il resto delle Chiese cristiane risale già ai grandi concili ecumenici del V secolo), lo stato attuale del dialogo tra la Chiesa cattolica e le Chiese ortodosse di tradizione bizantina è sintetizzato proprio dalla parola “dialogo”.

Superare gli ostacoli

Dopo secoli caratterizzati da scomunica, dispute, malintesi e spesso ignoranza e mancanza di conoscenza reciproca, attualmente queste Chiese cristiane non solo hanno superato reticenze e sfiducia, ma negli ultimi 50 anni sono state capaci, per grazia dello Spirito Santo e saggezza di grandi pastori di entrambe le tradizioni ecclesiali, di superare le paure, i rancori e la sfiducia del passato.

E sono state e sono capaci, usando la nota immagine, di sedersi intorno a uno stesso tavolo e affrontare serenamente i problemi ancora presenti e che creano difficoltà per giungere a una piena comunione ecclesiale.

Perché?

Se il dialogo avanza è sicuramente un dono del Signore, e perché figure di grandi pastori e teologi di entrambe le tradizioni ecclesiali hanno saputo e sanno portare a questo tavolo del dialogo quello che fa davvero parte dell’aspetto più profondo della fede cristiana e che è già in comune tra le due Chiese. E a partire da quella fede comune sanno anche mettere al suo livello reale ciò che è più secondario.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
dialogoecumenismoortodossi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Pildorasdefe.net
Tentazioni tipiche del diavolo per distruggere i matrimoni
4
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
5
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
6
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni