Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 08 Maggio |
Santa Maddalena di Canossa
home iconSpiritualità
line break icon

Quali sono i soli “obblighi” dei cattolici?

By Happy Max | Shutterstock

Philip Kosloski - pubblicato il 16/01/21

La Chiesa cattolica è sovente percepita come un'istituzione piena di regole e di costrizioni. In realtà sono davvero pochi gli “obblighi” che costituiscono per così dire il minimo sindacale per condurre una vita da amici di Cristo.

I comandamenti della Chiesa cattolica costituiscono la base per una vita santa. Questi comandamenti sono come dei segnali collocati lungo la strada che porta al Cielo. Essi aiutano i credenti a non perdere di vista l’obiettivo da raggiungere e a rimanere sulla strada giusta. Senza di loro, è facile smarrirsi ed errare senza mèta.

Il Catechismo della Chiesa cattolica spiega che

I precetti della Chiesa si collocano in questa linea di una vita morale che si aggancia alla vita liturgica e di essa si nutre. Il carattere obbligatorio di tali leggi positive promulgate dalle autorità pastorali, ha come fine di garantire ai fedeli il minimo indispensabile nello spirito di preghiera e nell’impegno morale, nella crescita del l’amore di Dio e del prossimo.

Catechismo della Chiesa Cattolica 2041

Tali comandamenti rappresentano il minimum di quel che si richiede da ciascun cattolico in quanto tale. Naturalmente è sempre possibile fare di più, e i santi sono tutti esempi di uomini e donne giunti a incarnare nelle loro vite le virtù cristiane “in grado eroico”.

Anche restando al di sotto della loro vertiginosa soglia, ecco un’occhiata sugli obblighi – in fondo poco numerosi – che ci si impongono per condurre una vita almeno un tantino santificata. Certo possono sembrare costringenti, ad ogni modo bisogna tenere a mente che non sono dati per opprimerci ma, al contrario, perché giungiamo a una felicità infinita. Tutto sommato, può valere la pena di provare ad attenercisi…

1Santificarsi il giorno in cui si commemora la risurrezione del Signore

WOMAN,MASS
Catholic Diocese of Saginaw | CC BY-ND 2.0

Il primo precetto (« Partecipa alla Messa la domenica e le altre feste comandate e rimani libero dalle occupazioni del lavoro ») esige dai fedeli che santifichino il giorno in cui si ricorda la risurrezione del Signore e le particolari festività liturgiche in onore dei misteri del Signore, della beata Vergine Maria e dei santi, in primo luogo partecipando alla celebrazione eucaristica in cui si riunisce la comunità cristiana, e che riposino da quei lavori e da quelle attività che potrebbero impedire una tale santificazione di questi giorni.

CCC 2042

2Confessarsi almeno una volta l'anno

© OSSERVATORE ROMANO / AFP
<span>This handout picture released on March 28, 2014 by the Vatican press office shows Pope Francis during a confession as part of a penitential mass at St Peter's Basilica at the Vatican. AFP PHOTO / OSSERVATORE ROMANO/HO </span>
Il secondo precetto (« Confessa i tuoi peccati almeno una volta all’anno ») assicura la preparazione all’Eucaristia attraverso la recezione del sacramento della Riconciliazione, che continua l’opera di conversione e di perdono del Battesimo.

CCC 2042

3Comunicarsi almeno una volta l'anno

HOLY COMMUNION
Ric Perezmont | Cathopic CC0

Il terzo precetto (« Ricevi il sacramento dell’Eucaristia almeno a Pasqua ») garantisce un minimo in ordine alla recezione del Corpo e del Sangue del Signore in collegamento con le feste pasquali, origine e centro della liturgia cristiana.

CCC 2042

4Vivere momenti di ascesi e di penitenza

Pascal Deloche / Godong

Il quarto precetto (« In giorni stabiliti dalla Chiesa astieniti dal mangiare carne e osserva il digiuno ») assicura i tempi di ascesi e di penitenza, che ci preparano alle feste liturgiche e a farci acquisire il dominio sui nostri istinti e la libertà di cuore.

CCC 2043

5Sovvenire alle necessità materiali della Chiesa

OFFERS
Pascal Deloche / Godong
Il quinto precetto (« Sovvieni alle necessità della Chiesa ») enuncia che i fedeli sono tenuti a venire incontro alle necessità materiali della Chiesa, ciascuno secondo le proprie possibilità.

CCC 2043

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
chiesacomandamentidiritto canonicolegge
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni