Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 24 Gennaio |
Santa Marianne (Barbara) Cope di Molokai
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Il Cammino di Papa Celestino: novanta chilometri e sette eremi da scoprire

TRAVEL

Shutterstock | EvaL Miko

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 16/01/21

Il cammino ripercorre le strade che l’eremita Pietro Angelerio, futuro pontefice, fece a dorso d’asino nell’anno 1294, attraversando il Parco della Majella

Ecco il cammino di Papa Celestino V. Sette eremi rupestri, 6 tappe, 90 chilometri di montagna, nel Parco Nazionale della Majella, legati alla vita e alla storia del Papa eremita.

Da Sulmona a L’Aquila

Le radici del tracciato sono storico-religiose. Il cammino di Celestino ripercorre le strade che l’eremita Pietro Angelerio, futuro pontefice, fece a dorso d’asino nell’anno 1294.

Partì da Sulmona, dove solitamente viveva solitario nell’eremo di S. Onofrio, per arrivare alla città dell’Aquila, ed essere incoronato Papa col nome di Celestino V, il 29 agosto 1294. Il 13 dicembre dello stesso anno si “spogliò” per tornare tra le valli dei monti d’Abruzzo.

CELESTYN V
Wikipedia | Domena publiczna

Papa Celestino V.

L’eremita Pietro da Morrone

E’ innegabile che la figura del povero eremita Pietro da Morrone che, sul finire del 1200 divenne Papa con il nome di Celestino V, appartiene, con tutta la sua vicenda umana e religiosa, al patrimonio identitario abruzzese.

Il riconoscimento da parte dell’UNESCO della Perdonanza Celestiniana quale Patrimonio immateriale dell’Umanità fa coltivare degnamente la memoria di questo grande personaggio che si distinse in vita per scelte difficili e spesso innovative per i dettami della Chiesa dell’epoca.




Leggi anche:
Pianifica il Cammino di Sant’Antonio: 430 chilometri a piedi per ringraziare il santo

Il cambiamento del percorso

Il Cammino di Papa Celestino si percorre interamente a piedi sulla Rete Sentieristica Ufficiale del Parco della Majella, ricalcando i sentieri che, con molta probabilità, Pietro utilizzò per spostarsi da un eremo all’altro, da una valle all’altra.

In realtà nei primi anni il Cammino di Papa Celestino coincideva integralmente con l’ormai storico Sentiero dello Spirito (segnavia S) che però presenta due tappe estremamente impegnative che passano per la vetta del Monte Morrone (2.061 m.) e per la ripida Rava dell’Avellana nella Valle dell’Orfento.

Parco Majella

Il nuovo tracciato

Di recente il Cammino è stato ripensato con un tracciato più logico, con tappe meno impegnative e con meta a fine giornata sempre in un borgo o comunque in una zona abitata del Parco.

Si tratta comunque di un Cammino di montagna dove sono richieste esperienza escursionistica e un buon allenamento.




Leggi anche:
«Io, sulle orme di San Michele, ho percorso il cammino dei 7 santuari uniti dalla linea retta»

La Badia Celestiniana di Sulmona

La partenza del Cammino di Papa Celestino avviene alla Badia Celestiniana di Sulmona e dopo aver toccato Pacentro, Roccacaramanico, Caramanico Terme, Roccamorice e Lettomanoppello si conclude all’Abbazia di S. Liberatore a Maiella nel comune di Serramonacesca.




Leggi anche:
Le 10 tappe più note del Cammino per Santiago (FOTOGALLERY)

Charta Peregrini

Per i viaggiatori che intraprendono il Cammino è disponibile la Charta Peregrini (o Credenziale del Pellegrino) che può essere timbrata nei Centri informazioni del Parco presenti lungo il percorso e che una volta completata da diritto a ricevere la Croce di Celestino, il Testimonium che certifica l’intera percorrenza delle tappe.

In futuro il Cammino di Celestino certamente volgerà il suo sguardo a Collemaggio dell’Aquila e alla Via Francigena che con molta probabilità Pietro utilizzò per raggiungere nel 1273 il Concilio di Lione II in Francia (www.parcomajella.it).




Leggi anche:
Cantanti, scrittori, politici… i vip che hanno fatto il Cammino di Compostela

Tags:
cammino
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni