Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Luglio |
Santi Nazario e Celso
home iconChiesa
line break icon

“La malattia è un privilegio”, diceva il vescovo colombiano morto di coronavirus

PIEDRAHITA

Diocesis de Santa Marta

Lucía Chamat - pubblicato il 14/01/21

Nel suo messaggio natalizio, monsignor Luis Adriano Piedrahita Sandoval aveva offerto i disagi della malattia per i suoi fedeli, i familiari, i sacerdoti e il personale medico che lo assisteva

Monsignor Luis Adriano Piedrahita, vescovo della diocesi di Santa Marta, è il primo membro della gerarchia della Chiesa cattolica a morire in Colombia a causa del coronavirus.

Il suo predecessore e vescovo emerito di quella città, monsignor Ugo Puccini Banfi, è ricoverato in una clinica di Cartagena per lo stesso motivo. Monsignor Puccini ha guidato per 26 anni la Chiesa in quella regione del Paese.

PIEDRAHITA
Diocesis de Santa Marta

Monsignor Luis Adriano Piedrahita, 74 anni, era stato ricoverato a fine dicembre per complicazioni associate al Covid-19. Il clero e la comunità lo hanno accompagnato spiritualmente con la preghiera costante, e oggi piangono la sua scomparsa.

PIEDRAHITA
Diocesis de Santa Marta

Monsignor Piedrahita era nato nella città di Palmira (sud-ovest della Colombia) nell’ottobre 1946, ed era stato ordinato sacerdote nell’ottobre 1972. Durante il suo ministero sacerdotale ha prestato vari servizi pastorali e ha ricoperto diversi incarichi.

Il 19 luglio 1999, Papa Giovanni Paolo II lo aveva nominato vescovo titolare di Centenaria e ausiliare di Cali. Il 3 luglio 2007 era stato nominato da Benedetto XVI vescovo della diocesi di Apartadó, e il 5 agosto 2014 Papa Francesco lo aveva nominato vescovo della diocesi di Santa Marta.

PIEDRAHITA
Diocesis de Santa Marta

La malattia, “un privilegio che il Signore mi concede”

A Natale, il vescovo, già malato, aveva rivolto il suo ultimo messaggio ai fedeli, familiari e amici, offrendo per loro i “disagi” che stava vivendo. Le sue parole hanno oggi un valore ancor maggiore per chi ne è stato il destinatario:

“Ai miei cari fratelli vescovi, ai miei amati sacerdoti, religiose, fedeli laici di Santa Marta, come anche di Apartadó, Cali e di altre diocesi, alla mia cara famiglia e ai miei amici, al formidabile corpo di medici e infermiere della clinica Avidanti in cui sono assistito faccio giungere il mio saluto di Natale con la riconoscenza per le loro preghiere e il loro accompagnamento.

PIEDRAHITA
Diocesis de Santa Marta

Considero questo momento un po’ difficile che sto vivendo un privilegio che il Signore mi concede per celebrare in un altro modo il mistero della Sua nascita come passo che per amore Egli ha voluto compiere per assumere la nostra condizione umana in tutto fuorché nel peccato, per alleviare i nostri dolori e riempirci della Sua speranza. Offro i disagi che vivo per tutti voi. Auguro a tutti un felice e santo Natale in famiglia. Il Dio Bambino vi doni in abbondanza la Sua Pace e il Suo Bene”.

  • 1
  • 2
Tags:
colombiacoronavirusmortevescovo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni