Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 17 Maggio |
Ascensione
home iconFor Her
line break icon

Il buio si dirada se ci fidiamo di più dei Sacramenti e delle vie di Dio

Chiara Cremaschi-CC

Martha, Mary and Me - pubblicato il 12/01/21

Ci sono momenti in cui diciamo a Dio: "Non so più come ritrovarti". Chiedere perdono e ritornare ai Sacramenti consola le lacrime e fa sparire le tenebre.

Da piccola, quando papà mi sgridava, ricordo che a volte mi sembrava di sprofondare nel buio e di chiedermi: “Ha più un senso la vita?”

Al buio

Poi cresci e i rimproveri dei tuoi genitori li gestisci in modo più sereno, ma quelle nubi nere sanno avvolgerti in altri modi. Ricordo la prima volta che soffrii davvero per un ragazzo, ricordo alcuni litigi apocalittici con le mie amiche e ricordo gli scontri epocali con mia madre. Tutto, quando lo guardi da lontano, sembra piccolo e insignificante, ma lì mentre lo vivi ti può distruggere.


ROBERTA, CONTE, FLOWERS

Leggi anche:
«Cantami un canto che rompa il buio»: Roberta Conte semina parole di speranza

Ci sono momenti nella vita in cui guardi in alto disperata e urli o piangi e dentro di te Gli dici: “Dio io non ti sento più, non ti vedo più, non so come ritrovarti”.

ZNIKAJĄCE DZIECI
Joaquin Corbalan P | Shutterstock
Ognuno ha la sua storia, nessuno è più fortunato o meno fortunato, ma tutti viviamo la stessa esperienza, in misure diverse. C’è chi questa rottura con Dio la vive alla grande, come una guerra mondiale che distrugge tutto. E allora che si fa? Come si squarcia quel buio fitto che ci fa credere che ormai esistano solo tenebre?
Si parte sempre, e non v’è scampo, da un atto di umiltà. Che non è una roba teorica, uno stato mentale trascendentale non meglio definito.

Chiedi perdono

Si parte dal chiedere perdono, perché se è vero che quello che viviamo (forse o almeno non sempre) non siamo stati noi a causarcelo, è sempre vero che poi se siamo arrivati a perdere la mano di Dio è perché l’abbiamo lasciata noi per primi. Dio continua a tenere il braccio teso verso di noi ma noi li utilizziamo entrambi per portarci le mani al viso, per coprirci gli occhi pieni di lacrime e così perdiamo la bussola.

Allora Cristo, che davvero era di un’amore incredibile, pensò bene di farci vedere come se ne esce, dalle tenebre. Il battesimo è l’unica via, e lo rinnovi ogni volta che cadi e chiedendo perdono rischiari quelle nubi. Noi dobbiamo fidarci di più dei sacramenti, delle vie di Dio, dobbiamo avere più fede, altrimenti saremo solo dei grandi elucubratori ma con zero concretezza.


WOMAN MIDDLEASTERN

Leggi anche:
Quante volte, come Yokabe, cedi al buio perché nessuno sa amarti in quell’abisso?

Se ci fidiamo succedono cose incredibili, i cieli si squarciano per noi, Dio non solo ci dà la mano ma ci prende in braccio e ci solleva a sé, e ci dice: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento». Dio parla così a ognuno di noi ma bisogna che ci scrolliamo di dosso il male del diavolo, perché questo è ciò che ci separa da Dio, nient’altro. E poi una volta fatto dobbiamo cominciare a pensare a Dio come ad un Padre vero. Ieri sera vedendo un film ho ascoltato questa frase di una madre ad un figlio:
Togliti tutto il peso dalle spalle e dallo a me, lo tengo io, sono qui per questo.
Questo accade quando abbiamo fede vera, quando crediamo nella confessione come l’unica porticina per la felicità e quando abbiamo la certezza di essere destinati al Paradiso.
Tags:
fiduciapreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni