Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Sai cosa vuoi? Dagli un nome!

POKUSY

Mariano Nocetti/Unsplash | CC0

padre Carlos Padilla - pubblicato il 08/01/21

Vivere in pace, non in lotta con me stesso. Perdere se questo porta pace nella mia vita. Il disprezzo se è quello che mi tocca. La solitudine se è per avere più radici. I boschi che mi portano nel profondo della mia vita. Gli abbracci gratuiti. E le parole sincere che mi riempiono l’anima. Perdere il tempo con chi amo. Non tenere conto del male ricevuto, e men che meno del bene che faccio. Palpare la vita da fuori, con rispetto infinito, senza infrangere l’innocenza di coloro che mi vengono affidati. La libertà e il profondo rispetto di tutte le decisioni.

Scelgo il Bambino che nasce e viene a restare con me, anche se non lo capisco. La compassione e la misericordia come risposte. Non giudicare né condannare nessuno. I luoghi occulti, non i primi nella vita. Scelgo quello che devo vivere senza averlo scelto prima. Anche quando è il dolore, perché si tratta di malattia o morte, niente di più lontano dal desiderio di Dio che io viva eternamente. Amare Dio in tutti coloro che amo. E scelgo di ricominciare ogni mattina con il cuore felice. E di andare a dormire stanco, per aver vissuto, con il cuore tranquillo, senza tante paure. Di confidare, anche quando sono stato deluso. Di essere me stesso, anche se gli altri vogliono che io sia diverso. Vado a dormire e mi sveglio senza smettere di essere figlio, di essere bambino.

Conta solo il Bambino

Ho scoperto a tentoni il volto di mio padre. Non lascerò mai quelli che mi hanno amato, quelli che ho amato. Non ho paura della vita che sfugge tra le dita.

Confesso di aver vissuto, e e i capelli bianchi lo provano. Ho donato la mia vita tra l’alba e la notte, dispiegando misteri nascosti nell’aria. Senza timore di quelle luci che si accendono e si spengono.

È Natale, sorrido e mi chino davanti al Bambino con le mani vuote. Ho fatto tante cose… Dove le ho lasciate? Non importa tanto, conta solo il Bambino.

DZIECIĄTKO JEZUS, WARSZAWA SŁUŻEW
fot. Kamil Szumotalski

E le mie mani vuote sono solo piene di sogni. Alla fin fine, tutto è la stessa materia che si eleva in cielo, cercando risposte.

Lasciare spazio all’amore gratuito

E nel frattempo mi lasco amare. Quanto costa lasciarsi amare ed essere in debito con chi mi ama! Quando comprenderò il segreto della gratuità?

Quello che mi rende più grande è essere piccolo, e ciò che mi rende più ricco è riconoscermi povero. Dio non mi ama di più quando Lo amo di più. È proprio il contrario. Nella mia debolezza, Dio effonde le Sue grazie, si commuove e tutte le mie notti e gli angoli oscuri delle mie viscere si riempiono di luce.

E sorrido a quel Bambino che non ride di me o della vita. Non ho ancora detto nulla e Lui sa già tutto e prende le mie mani tra le Sue, vuote.

Resto tranquillo, stanco, felice. Non so bene quante cose devo vivere per essere davvero di Dio, per essere bambino, figlio, e poter amare così in Lui tutti i Suoi sogni, i miei sogni. E camminare tranquillo per le Sue strade sante.

  • 1
  • 2
Tags:
sceltevita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni