Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconChiesa
line break icon

Il Papa e l'aborto in Argentina: è giusto accusarlo di non agire?

PAPIEŻ FRANCISZEK

HANDOUT/AFP/East News

Francisco Vêneto - pubblicato il 30/12/20

I media in genere censurano il Pontefice quando parla contro l'aborto

Papa Francesco e l’aborto in Argentina: è giusto accusarlo di non agire? Il Pontefice è stato accusato spesso di omissione di fronte alla recente campagna a favore dell’aborto nel suo Paese natale.

Un fatto facilmente constatabile è che i media in genere censurano il Pontefice quando si esprime contro l’aborto, come ha sottolineato il vaticanista Sandro Magister. Nel suo blog Settimo Cielo, Magister ha osservato che quando il Papa parla di aborto i grandi mezzi di comunicazione in genere omettono la notizia o le danno il minimo di visibilità, e questo vale anche nel caso dell’attivismo pro-aborto da parte del Governo argentino.

Il 14 dicembre, Magister ha scritto: “Ogni volta che tocca questo argomento Francesco non gode affatto di buona stampa. Anzi, è sistematicamente ignorato”.

Il Pontefice, ad ogni modo, torna spesso e chiaramente sul tema. Nel libro recente Ritorniamo a Sognare, ad esempio, ha dichiarato:

“Non posso tacere sugli oltre 30-40 milioni di vite non nate che vengono scartate ogni anno per mezzo dell’aborto, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità. Duole constatare che, in molte regioni che si considerano sviluppate, questa pratica viene spesso promossa perché i bambini in arrivo sono disabili o non pianificati. Ma la vita umana non è mai un peso. Richiede di farle spazio, non scartarla. L’aborto è una grave ingiustizia. Non può mai essere un’espressione legittima di autonomia e di potere. Se la nostra autonomia richiede la morte altrui, allora quella nostra autonomia non è altro che una gabbia di ferro. Mi faccio molto spesso due domande: è giusto eliminare una vita umana per risolvere un problema? Ed è giusto assoldare un sicario per risolvere un problema?”

Se questa posizione non fosse sufficientemente esplicita, Francesco ricorda che si tratta della posizione del Magistero:

“Il mio predecessore san Paolo VI ammoniva nella sua lettera enciclica del 1968, ‘Humanae vitae’, sulla tentazione di considerare la vita umana come un oggetto fra i tanti su cui i potenti e le persone istruite possano esercitare il dominio. Com’è profetico, ora, il suo messaggio! Ai nostri giorni la diagnosi prenatale viene comunemente utilizzata per filtrare coloro che sono ritenuti deboli o inferiori”.


PAPA FRANCESCO VATIVISION

Leggi anche:
DOCUMENTARIO: Papa Francesco e la rivoluzione dell’uguaglianza

Papa Francesco e l’aborto in Argentina

Perché Francesco non si pronuncia in modo specifico sul caso dell’Argentina?

Come arcivescovo di Buenos Aires, l’allora Bergoglio si esprimeva su tutte le questioni rilevanti che interessavano il suo Paese e richiedevano una presa di posizione specifica della Chiesa o sua personale. Ora, però, non è più arcivescovo della capitale argentina, ma il Papa di tutti i cattolici, e in quanto tale prende posizione su questioni rilevanti per l’intera umanità, evitando di esacerbare conflitti con Governi nazionali che verrebbero facilmente interpretati a partire da prospettive ideologiche e politiciste, soprattutto dai media avidi di sensazionalismo.

Papa Pio XII, ad esempio, è ancora oggi ingiustamente accusato di mancanza di azione e codardia in relazione al regime nazista di Adolf Hitler, nonostante tutte le prove del fatto che ha agito per salvare individui, famiglie e gruppi interi di ebrei.

Le narrazioni disoneste su Pio XII non sono molto diverse da certe versioni ideologicamente distorte su Francesco. Quando è stato eletto Papa, è stato fortemente criticato da attivisti e autodichiarati giornalisti che, manipolando informazioni, lo accusavano di aver cooperato con la dittatura militare argentina. Questa menzogna ha generato un buon pubblico per i media di bassa lega, ma è stata smentita da ricerche e testimonianze serie, tra le quali quella di un Premio Nobel per la Pace. Poco dopo, senza il minimo pudore, lo stesso mezzo di comunicazione militante ha presentato il nuovo Papa come una sorta di “immagine” della sinistra latinoamericana, basandosi sulle iniziative di Francesco a favore dei più bisognosi. Questo stesso mezzo di comunicazione attivista ha anche selezionato parole e azioni del Papa in base alla propria convenienza ideologica, per divulgarle o ometterle di proposito sulla base di criteri distorti. Per non parlare delle sfacciate manipolazioni dell’immagine del Papa e dei suoi discorsi, estrapolati dal contesto al punto da essere usati, ad esempio, perfino per sostenere che starebbe promuovendo l’aborto.




Leggi anche:
Perché per l’aborto c’è la scomunica, e cosa è cambiato con Papa Francesco

  • 1
  • 2
Tags:
abortochiesapapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni