Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 23 Febbraio |
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Paolo Cevoli e il suo “Buon Natale” in diretta dal presepe (VIDEO)

web3-video-paolo-cevoli-presepe.jpg

Paolo Cevoli|Facebook

Paola Belletti - pubblicato il 24/12/20

Un breve video che passa in rassegna le figure principali della Natività e le commenta, secondo lo stile tipico del comico romagnolo, paragonandole alla nostra vita, alle sue piccole gioie, al mistero dell'Incarnazione che forse dovremmo cominciare a scoprire un po' di più.

Un commento personale, vivido, (e con qualche azzardo e imprecisione, come sulle doglie di Maria) ma bellissimo, festoso e onesto: recuperiamo non solo e tanto l’aspetto più spirituale del Natale, questo insolito Natale che ci apprestiamo a festeggiare un po’ sotto tono.

No, io voglio, dice Paolo Cevoli, recuperare al più presto la sua carnalità, la sua vivace umanità. Sto parafrasando, voi ascoltatelo nel suo originale. Grosso modo dice: Guardate che bello quel bambino, così sereno, che dorme. Come mai si è fatto povero per farsi uomo e venire da noi? – si domanda-. E aggiunge che tutti noi nasciamo così, anche i nostri figli nascono così, senza niente, nascono poveri anche se “nel mezzo gli compriamo dei gran monopattini”.

Siamo poveri, anche noi.


NATIVITY,

Leggi anche:
3 scintille per accendere un Natale che sembra fulminato

Nelle statue di legno dipinto e a grandezza notevole spiccano per primi i due animali che riscaldano la fredda grotta in cui nasce il Dio(per stare)con Noi. Il Bue, che rappresenta Israele, il popolo eletto e sotto il giogo della Legge, e l’asinello, che siamo tutti noi, raggiunti dall’annuncio, inseriti in questa storia di salvezza.

Te guarda che bella Maria, com’è serena!” I Re magi non ci sono, saranno stati in zona arancione o rossa; i pastori invece potevano circolare, si vede.

Che cos’è il presepe, si domanda, se non una storia? La storia di un bambino che nasce. Un bambino particolare, il Figlio di Dio. Anche noi nasciamo poveri e ricchi, siamo come i ricchi e poveri..


PRESEPE

Leggi anche:
E’ quasi ora di fare il Presepe. Grazie San Francesco (VIDEO)

Gesù ha provato gusto a farsi uomo come noi, l’ultima cosa che dice è che non potrà più bene del frutto dell’uva fino al Suo ritorno nella gloria.

Una originale sottolineatura della bellezza dell’Incarnazione, della sua potenza che, ne siamo certi, ha appena cominciato a dispiegare la sua potenza. E’ questo il vero Big Bang della redenzione: Dio che si fa bambino e fa esplodere la nostra umanità rinnovata dall’interno e spinta così in alto dalla Sua potenza che arriverà fino al Cielo!

Buon Natale!

Tags:
natalepresepe
Top 10
See More