Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 12 Aprile |
Domenica dell'Ottava di Pasqua
home iconSpiritualità
line break icon

La gioia a volte va chiesta. Sapete come farlo?

WOMAN CRYING,

Photographee.eu | Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 21/12/20

Come posso sorridere tra i pericoli minacciosi? La risposta può arrivare attraverso un angelo, o guardando Maria, o chiedendola direttamente a Dio, che può tutto

Nell’ultima Domenica d’Avvento abbiamo ascoltato le parole dell’Angelo a Maria: “Rallegrati, piena di grazia, il Signore è con te”.

L’angelo inizia così. Le chiede di rallegrarsi perché Dio è con Lei. Mi chiede di rallegrarmi in questo Avvento perché Dio è con me, viene alla mia presenza, vuole rimanere ad abitare presso di me. Questo mi commuove. Un Dio che vuole vivere con me.

HAPPY WOMAN
Shutterstock

Ma mi sento triste…

Perché non mi rallegro? Perché ho riposto la mia felicità in quello che tocco. Nell’amore tangibile, nell’abbraccio che sento. E cerco quelle compensazioni dei sensi, succedanei di felicità incompleta che cercano di riempire goffamente i miei vuoti.

Non mi basta la promessa di un Dio che non vedo, i consigli di un angelo che non tocco. Sento che i problemi reali che mi turbano e mi tolgono la pace non si risolvono con una promessa tanto vaga.

So che il Signore è con me, ma non Lo tocco, e continuo a sentire sulla mia pelle solitudine e tristezza.

Un messaggio di un angelo

L’angelo mi dice di rallegrarmi, e quello che voglio è che qualcuno in carne e ossa, reale nella mia vita, venga a riempire di senso i passi della mia vita.

Reagisco come Maria, che a sentire il saluto dell’angelo rimane turbata.

“Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio”.

Maria è piena di Dio e ha trovato grazia davanti a Lui. E la sua gioia è piena perché non è spezzata nel suo cuore. Perché in Lei tutto è armonia, pace e riposo in quel Dio che la abita.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
allegriadiogioia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni