Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 26 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Come pregare quando qualcuno ci ha fatto soffrire?

WEB3-GRIEF-SADNESS-PAIN-shutterstock_381189358-Shaynepplstockphoto-AI

Shaynepplstockphoto - Shutterstock

Pildorasdefe.net - pubblicato il 19/12/20

Datevi l'opportunità di sfogarvi con Colui che è onnipotente e può rimediare a tutto

Ci sono persone che ci fanno soffrire. Consapevolmente o meno, intenzionalmente o no, ci fanno passare brutti momenti. Le loro parole ci feriscono, i loro atteggiamenti ci umiliano, e la loro mancanza di responsabilità, la loro infedeltà, il loro temperamento instabile e le loro negligenze influiscono negativamente su di noi.

Di fronte a persone di questo tipo, possiamo reagire agendo come fanno loro con noi, perché si rendano conto di cosa significa. Possiamo anche affrontarle e porre un freno alla situazione, oppure ignorare il problema, ma sappiamo che questi mezzi spesso non funzionano.

Cosa fare?

Possiamo anche cercare il momento e le parole più adeguate per aiutare la persona a vedere ciò che sta accadendo. Possiamo mettere amore nella situazione. “Dove non c’è amore, mettete amore e troverete amore” (San Giovanni della Croce). E infine, possiamo pregare per quelle persone.

Pregare per una persona cara è facile, ma pregare per una che ci fa soffrire è molto difficile.

Il semplice fatto di ricordare quella persona può far soffrire. E se si arriva a formulare una preghiera, la cosa più probabile è che sia per chiedere a Dio di mandarle un fulmine sulla testa, di darle una bella lezione o semplicemente di ricrearla in modo diverso.

Pur con sentimenti di questo tipo, provate a pregare, provateci di nuovo. Vedrete che la preghiera a poco a poco calmerà il vostro cuore, perché in essa si rende presente lo Spirito di Dio, che è amore, e l’Amore in persona rinnoverà il vostro cuore.

Sfogarsi con Dio

Pregando per chi vi ha fatto soffrire, vi date l’opportunità di sfogarvi con Colui che è onnipotente e di rimediare alle cose, e Dio vi farà vedere che il rancore, la vendetta, la mancanza di perdono, il risentimento e l’odio non sono virtù cristiane.

Dio ci insegna ad essere come Lui: ricchi di misericordia, disposti a perdonare sempre (anche se non lo meritiamo), tolleranti, pazienti, compassionevoli. “Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno” (Lc 23, 34). “Io ti dico in verità, oggi tu sarai con me in paradiso” (Lc 23, 43).

Lo Spirito Santo inizia a modellare il vostro cuore sulla base di quello di Dio. Vedrete che tutto quel rancore nel vostro cuore è veleno che intossica, ma nella misura in cui ve ne liberate e lo sostituite con il miele della carità cristiana, la vita diventa molto più leggera.

La sofferenza che quella persona vi ha creato è già stata grande. Volete peggiorarla provando rancore?


ZŁOŚĆ

Leggi anche:
Preghiera contro la rabbia e le esplosioni di impazienza

Se pregate con fede e carità per chi vi ha fatto soffrire, Dio agirà. Non aspettatevi risultati immediati, ma abbiate speranza, fiducia assoluta.

Di seguito, presentiamo un suggerimento di preghiera di intercessione e cura di padre Emiliano Tardif:

Padre di bontà, Padre d’amore, io ti benedico, ti lodo e ti rendo grazie, perché per amore ci hai dato Gesù. Grazie, Padre, perché alla luce del Tuo Spirito comprendiamo che Egli è la luce, la verità e il buon pastore, venuto perché abbiamo la vita in abbondanza.

Oggi, Padre, voglio presentarti questo/a figlio/a (dire il nome della persona). Tu lo/a conosci per nome. Io lo/a presento a Te, Signore, perché Tu ponga i Tuoi occhi di Padre amorevole sulla sua vita.

Tu conosci il suo cuore e anche le ferite della sua storia. Conosci tutto ciò che voleva fare e non ha fatto. Conosci anche cosa ha fatto e cosa gli/le hanno fatto, ferendolo/a. Conosci i suoi limiti, i suoi errori e i suoi peccati. Conosci i traumi e i complessi della sua vita.

Ti chiedo, Padre, che per l’amore che nutri per Tuo Figlio Gesù Cristo effonda il Tuo Santo Spirito su…, perché il calore del Tuo amore penetri nel più intimo del suo cuore.

Tu che curi i cuori distrutti, cura questo/a fratello/sorella, Padre. Entra in quel cuore, Signore Gesù, come sei entrato in quella casa in cui si trovavano i Tuoi discepoli pieni di paura. Entra in quel cuore e donagli la Tua pace, il Tuo amore. Passa per la sua vita e cura il suo cuore.

Fa’ sbocciare, Signore, in… i frutti della Tua presenza. Donagli/le il frutto del Tuo Spirito, che è l’amore, la pace e la gioia. Fa’ che scenda su di lui/lei lo Spirito delle beatitudini, perché possa assaporare e cercare ogni giorno il Tuo volto, vivendo senza complessi né traumi insieme al suo coniuge, alla sua famiglia, ai suoi fratelli. Ti ringrazio, Padre, per quello che stai facendo oggi nella vita di… Ti ringrazio perché ci curi, perché ci liberi, perché spezzi le catene e ci dai la libertà. Grazie, Signore, perché siamo templi del Tuo Spirito e questo tempio non può essere distrutto, perché è la casa di Dio. Ti ringrazio, Signore, per la fede. Grazie anche per l’amore che hai posto nei nostri cuori. Quanto sei grande, Signore! Amen.

Tags:
preghierasofferenza
Top 10
See More