Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 20 Maggio |
San Crispino da Viterbo
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Chi non accetta la correzione e il Gesù che corregge chi ama

ANGRY

Aloha Hawaii | Shutterstock

José Miguel Carrera - pubblicato il 16/12/20

“Per loro, lo Spirito Santo è arrivato in ritardo”. Non accettano di essere mai corretti, e si infuriano quando qualcuno non è d'accordo con loro

Chi non accetta la correzione e il Gesù che corregge chi ama: è questo l’argomento che padre Zezinho ha affrontato su Facebook parlando della difficoltà di molte persone di accettare una correzione giusta.

Il sacerdote ha scritto:

“Nessuno ama essere corretto quando si parla di religione, politica, Internet o su un podio. Molti nemmeno dai propri genitori… Il soggetto mette a tacere chi lo corregge, rompe amicizie e continua a commettere gli stessi errori. Pensa di avere sempre ragione!”

Descrivendo la reazione di una persona di questo tipo ha aggiunto:

“A volte reagisce con maleducazione! Non accetta la correzione in pubblico, quando ha agito pubblicamente, ha raggiunto migliaia di persone con la sua comunicazione errata e ne ha offese migliaia in pubblico! E allora il problema non è essere corretti in pubblico, ma semplicemente ESSERE CORRETTI! Si infuria se qualcuno non concorda con lui e lo corregge. Nessuno è più esperto di lui”.

Dall’altro lato, padre Zezinho ha osservato circa Gesù e chi Lo segue:

“Gesù ha corretto i discepoli perché li amava. E li ha corretti subito. Non aspettato una settimana perché Pietro rimettesse la spada nel fodero, o perché i due fratelli Boanerghes abbassassero il tono delle minacce in nome di Dio… Ha corretto subito! Essi accettavano Gesù come loro Maestro”.

C’è però chi rifiuta anche la mozione dello Spirito Santo:

“Il problema è che ci sono soggetti che non accettano alcun maestro nella loro vita. Sono nati sapendo già tutto! Prigioni, ospedali e tombe sono pieni di gente che si è lasciata trasportare dagli istinti e non ha accettato di essere corretta da nessuno! Per loro, lo Spirito Santo è arrivato in ritardo. Sapevano già tutto quando è arrivato il giorno di Pentecoste”.
Tags:
correzione fraternaerrori
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni