Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 03 Ottobre |
San Francesco Borgia
Aleteia logo
For Her
separateurCreated with Sketch.

Utero in affitto: perché accettiamo che la donna venga ancora sfruttata?

SURROGACY,

Olena Yakobchuk | Shutterstock

Padre Maurizio Patriciello - pubblicato il 11/12/20

Padre Maurizio Patriciello: un figlio, per quanto desiderato, non è mai un diritto.

Che strani modi di ragionare. Se una donna, per fame, in Italia,accetta di lavorare per un caporale, in campagna, per tre euro all’ora, tutti, giustamente, ci scandalizziamo e ci scagliamo contro il caporale e a favore della povera donna sfruttata.

A nessuno viene in mente di dire che è giusto perché quella donna ha fame.

L’utero in affitto sfrutta la povertà delle donne

Viceversa, se in India, in Ucraina o in uno dei tanti Paesi poveri del mondo una donna accetta, per fame, di essere usata come una incubatrice e di mettere al mondo un figlio per poi venderlo a una coppia di ricchi committenti, allora, la falsa pietà fa dire alle stesse persone che in fondo la cosa può essere accettata.

Perché?

Perché la donna povera, grazie a questa ignobile compravendita, ha mangiato.

Utero in affitto: perché non ci impegniamo per la liberazione della donna?

Così, invece di impegnarci seriamente per la liberazione della donna, accettiamo che venga ancora e sempre sfruttata.




Leggi anche:
Susanna Tamaro contro l’utero in affitto: «è forse la più sofisticata e atroce forma di schiavismo inventata dalla modernità»

Che campioni di coerenza!

Senza parlare poi del bambino che da persona è stato ridotto a oggetto.

Capisco il dolore di chi non può avere un figlio. Come capisco il dolore dei genitori che hanno perso un figlio. O di quelli costretti ad andare a trovarli in carcere o in ospedale.

Un figlio non è mai un diritto

Va detto, però, che un figlio per quanto desiderato non è un diritto.

Occorre fare di tutto perché nessuno abbia a soffrire.

Ma a nessuno è dato di lenire la propria sofferenza umiliando e comprando la fame delle donne povere e portandosi a casa un bambino che, per quanto accolto, amato e coccolato non sarà mai suo figlio.

Tutt’altra cosa, naturalmente, è il dono immenso dell’adozione.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA PADRE MAURIZIO PATRICIELLO

Tags:
utero in affitto
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni