Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Gennaio |
Santa Margherita d'Ungheria
home iconChiesa
line break icon

3 lezioni dalla vita di San Nicola per l'uomo moderno

SAINT NICHOLAS

Public Domain

Theresa Civantos Barber - pubblicato il 08/12/20

Chi era l'uomo dietro alla leggenda di Babbo Natale, e cosa ci insegna la sua storia oggi?

San Nicola è un santo particolare da considerare con attenzione. Sembra che chiunque, cristiano o meno, conosca il suo nome, ma anche se Santa Claus è una figura amata in tutto il mondo, abbiamo poche informazioni biografiche sull’uomo reale che sta dietro la leggenda.

La sua esistenza storica è verificabile, e le sue ossa sono conservate nella basilica di San Nicola a Bari. Nel 2014, degli esperti hanno usato la tecnologia interattiva in 3D e la ricostruzione facciale per ricreare quello che dev’essere stato il suo aspetto sulla base della sua struttura ossea. La biografia più antica del santo venne scritta quasi 500 anni dopo la sua morte, e quindi è difficile separare i miti dai fatti reali.

Quello che sappiamo della sua vita, però, è sia istruttivo che fonte di ispirazione. Era un uomo straordinario, la cui bontà è ancora nota 16 secoli dopo la sua morte e la cui generosità è diventata leggendaria e famosa in tutto il mondo. In occasione della sua festa, il 6 dicembre, gli uomini possono rivolgersi a San Nicola per ottenere la sua intercessione celeste e per seguire il suo esempio di santità in azione. Ecco 3 lezioni che può apportare agli uomini di oggi.

1 Non si deve essere perfetti per essere santi

Una delle storie relative a San Nicola che è sopravvissuta attraverso i secoli è l’episodio in cui ha perso le staffe nel Concilio di Nicea e ha schiaffeggiato un eretico ariano. È interessante immaginare le circostanze che possono aver portato a questo gesto – a quanto pare i Concili ecclesiali nel 325 erano ben più drammatici di quelli attuali! Alcuni storici dubitano della veridicità di questo evento, ma molti lo difendono, sostenendo che gli agiografi non avrebbero inventato una storia così imbarazzante e che non metteva certo in buona luce il santo.

Qualsiasi uomo abbia lottato con il suo temperamento o si sia sentito tentato di picchiare qualcuno che gli stava facendo perdere il controllo può solidarizzare con questa vicenda. A volte anche i santi sbagliano e si comportano male. Nessuno è perfetto, ma con l’aiuto della grazia di Dio possiamo chiedere perdono e riprovare.


SAINT NICHOLAS MYRE

Leggi anche:
Una splendida preghiera a San Nicola ci ricorda che fa più che portare doni

2 Quando sentite che qualcuno ha bisogno di aiuto, trovate il modo per soccorrerlo

Una delle storie più famose su San Nicola è quella di quando ha offerto aiuto finanziario a una famiglia povera. I dettagli della vicenda cambiano in base alle varie versioni, ma la sostanza è che una famiglia dalle scarse risorse non poteva permettersi la dote per le tre figlie, e quindi San Nicola gettò dei sacchi di monete d’oro in casa dalla finestra o giù dal camino. Il suo atto di generosità è all’origine della tradizione natalizia di riempire le calze appese al camino con dei doni.

Sarebbe piuttosto insolito gettare al giorno d’oggi dell’oro dalla finestra in casa di qualcuno, ma il principio dietro le azioni di San Nicola è qualcosa che tutti possiamo prendere a cuore. Sentendo che una famiglia era in difficoltà, non si è lavato le mani, dicendo “Non è un mio problema”, ma ha trovato un modo per aiutare, e ha cercato di farlo discretamente per non vantarsi delle sue buone azioni e non imbarazzare la famiglia che doveva accettare la carità (anche se la leggenda dice che alla fine il padre di famiglia rimase sveglio per cogliere sul fatto il misterioso benefattore).

Quando sentiamo che qualcuno è in una situazione di necessità, possiamo prenderci del tempo per pensare a come aiutarlo. Forse si possono svolgere delle commissioni per un amico malato, pagare un pranzo, comprare un regalo di Natale per un bambino in difficoltà o offrirsi di svolgere un lavoro spiacevole ma necessario (come aiutare qualcuno a traslocare). Aiutare qualcuno che ha bisogno può sembrare un peso, ma è un vero modo per imitare San Nicola, e vale sempre lo sforzo compiuto.

  • 1
  • 2
Tags:
san nicolasanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Van...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Papa Giovanni Paolo II
Philip Kosloski
La formula di San Giovanni Paolo II per sconf...
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anch...
DEATH PENALTY
Don Fortunato Di Noto
«"Cara" Lisa, oggi morirai con l'iniezione le...
DEATH PENALTY
Don Fortunato Di Noto
«"Cara" Lisa, oggi morirai con l'iniezione le...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni