Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 21 Aprile |
Sant'Anselmo d'Aosta (e di Canterbury)
home iconStorie
line break icon

Lo sguardo di don Marco che fissa l’Ostia non lo dimenticherò

WEB2-eucharistic_adoration-GODONG-fr465275a.jpg

Pascal Deloche I Godong

Adoration eucharistique

Padre Maurizio Patriciello - pubblicato il 03/12/20

Don Marco Marigliano, giovane sacerdote amato dai giovani, è morto nel 2016 a causa di un cancro. Il ricordo di padre Maurizio Patriciello

La foto – bellissima – lo ritrae con l’ostensorio d’argento tra le mani e il velo omerale sulle spalle. È lo sguardo però che attira l’attenzione. Lo sguardo di un giovane prete (don Marco Marigliano NdR.) che, incantato, fissa l’Ostia misteriosa, piccolo pezzo di pane nel quale è racchiuso un mistero immenso.

DON MARCO,
Padre Maurizio Patriciello

E don Marco in quel mistero si era gettato a capofitto. Quel mistero ha potuto contemplare sotto le sue stesse mani da quando era stato ordinato sacerdote.

Don Marco, qualche anno fa, è volato in cielo.

Don Marco Marigliano e il cancro

Ci teneva tanto a celebrare il decimo anniversario della sua ordinazione. Mancava giusto un mese. Il Signore decise diversamente.

I genitori, la diocesi di Aversa, la parrocchia che gli era stata affidata, gli amici, i familiari, non smisero di bussare alla porta del cuore di Gesù da quando arrivò la terribile notizia: don Marco si era ammalato di cancro.

Quella porta, però, rimase chiusa. Perché? I misteri di Dio li conosce Iddio. Noi dobbiamo accontentarci di camminare nella penombra della sera.

Non aveva ancora 36 anni, don Marco. Un prete brillante, preparato, intelligente, colto. Sapeva suonare e cantare. I giovani lo amavano. Era per loro il parroco e l’amico; il confidente e il maestro. Per loro scriveva le sue canzoni nelle quali Cristo era sempre al centro.

Ha sofferto tanto, Marco.


PRIEST,EUCHARIST,HOST,CONSECRATION

Leggi anche:
Se sono cristiana lo devo a voi: grazie, sacerdoti!

«Piccirì, vuoi farti prete?»

Un giorno, dal suo letto di dolore mi disse. «Sai, padre, anche tu hai avuto una piccola parte nella mia vocazione».

Davvero? e quale? aiutami a ricordare. E lui è andato a rovistare nella selva dei suoi ricordi: «Eravamo in sagrestia. Tu venisti a confessare nella nostra parrocchia. Io allora ero un chierichetto. Alla fine della confessione mi dicesti: «Piccirì, vuoi farti prete?». E mi ha sorriso.

«Davvero, Marco? Che gioia mi dai», gli risposi.

Possibile? Possibile che una semplice frase, gettata così alla buona, possa entrare nel cuore di un ragazzino e, prepotente, ritornare alla memoria sul letto di morte?

La sera prima del suo ingresso in Paradiso, ritornai a fargli visita.

In camera con lui c’erano il nostro vescovo Angelo Spinillo, due sacerdoti e i suoi stupendi genitori. Era sereno. La morfina riusciva a tenere a bada il dolore.

La telefonata di Papa Francesco a don Marco Marigliano

Era felice: papa Francesco gli aveva telefonato qualche giorno prima. «Davvero, Marco? E che ti ha detto?» chiesi. «Mi ha detto: “pronto? Sono Bergoglio'” Ma io ero un po’ assonnato. Mi ha promesso la sua preghiera ma anche mi ha chiesto di pregare per lui».

Francesco, il nostro grande Papa capace di gesti semplici, umanissimi, che sanno dare speranza e gioia. Poche ore dopo, Marco volò in cielo.

Addio, Marco. Addio, mio caro, giovane, confratello. Prega per noi, Picciri’.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA PADRE MAURIZIO PATRICIELLO

Tags:
cancromortesacerdote
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
PADRE ALDO TRENTO
Il blog di Costanza Miriano
Se un prete si innamora di una donna. Padre Aldo racconta la sua ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni