Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Santi Andrea Kim, Paolo Ghong e 101 compagni
home iconStorie
line break icon

La storia di Marina: dal vivere in strada a incontrare Gesù come Lazzaro

HOMELESS

Shutterstock | Ecuadorpostales

Javier González García - pubblicato il 01/12/20

Marina aveva 35 anni quando è arrivata in Spagna dal Venezuela. Vivere in strada è difficile, ma poi degli angeli sono arrivati a salvarla

Marina ha 35 anni. È una delle tante donne che hanno lasciato il proprio Paese per cercare un futuro migliore in Spagna. È nata in Venezuela, dove ha studiato Giurisprudenza e Scienze dell’Educazione e si dedicava alla musica.

A 30 anni è andata in Spagna. Non lo ha fatto per sfuggire alla situazione drammatica che si viveva in Venezuela, visto che in quel momento non era quella che conosciamo oggi.

Arrivando in Europa ha avuto l’opportunità di viaggiare e di vivere in modo agiato, ma poi è cambiato tutto:

“Stare qui è stata l’altra faccia della medaglia rispetto a quello che pensavo”.

Il cielo come tetto

Una serie di eventi ha fatto sì che Marina perdesse tutto. Era sola, in un Paese lontano e sconosciuto, senza famiglia e senza risorse per andare avanti.

Il suo letto è diventato una panchina, e il suo tetto il cielo. Una giovane donna in cerca del suo futuro che finisce in strada senza quattro pareti tra le quali vivere.

PROYECTO LAZARO
fundacionlazaro.es

È stato in quel momento che Marina ha dovuto vivere la sua “Via Crucis” personale, senza sapere come fare per uscire da quella situazione. Le dipendenze e il fatto di vivere senza una casa l’hanno fatta cadere nella crisi più profonda della sua vita, ma lei ha “sentito la mano di Dio”.

Perdere tutto non è la fine

Marina racconta di essere riuscita a “incontrare degli angeli lungo il cammino, in questo caso della Chiesa, che agiscono sempre come formichine e mi hanno aiutata a rialzarmi”. Gli angeli di cui parla Marina sono quelli del Proyecto Lázaro.

PROYECTO LAZARO
fundacionlazaro.es

  • 1
  • 2
Tags:
senzatettospagna

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni