Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 13 Aprile |
Beato Rolando Rivi
home iconChiesa
line break icon

Pizze gratis a Napoli per chi mangia nelle mense della Caritas

BARI,POPE FRANCIS

Antoine Mekary | Aleteia

Pizzaiolo with two delicious Pizza

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 30/11/20

Una iniziativa di solidarietà tra i pizzaioli della città, Confesercenti e la Caritas: ogni sabato 500 pizze finiscono sui tavoli delle mense dei poveri che hanno visto un aumento esponenziale delle presenze

Una pizza Margherita per dare una carezza simbolica e ristorare i poveri che quasi ogni giorno si mettono in fila alla mensa della Caritas di Napoli.

Un pranzo del sabato che ha offerto ai bisognosi un menù diverso dal solito, composto di 500 pizze Margherita, donate da Confesercenti Campania alla struttura per dare il via all’iniziativa “Pizza Solidale” (Il Mattino, 30 novembre).

Il grande cuore dei ristoratori napoletani

ACI stampa (25 novembre) ne ha parlato con Don Enzo Cozzolino, Responsabile della Caritas Diocesana di Napoli. «In alcune zone della città, «alcuni ristoratori hanno pensato di offrire al loro quartiere una pizza, portando il prodotto casa per casa. Sono esempi virtuosi di come, senza cedere alla rassegnazione e al vittimismo, tutte le classi della città, se vogliono, si possono muovere in sincronia per provvedere ai bisogni delle persone a scarso reddito, o addirittura rimaste a reddito zero».

ElfQrin | CC BY-SA 3.0

Sommerso illegale

E non sono solo le fasce di lavoratori in ‘nero’ o del sommerso illegale, «anche molti giovani professionisti, che lavoravano in settori legali, ma ‘obtorto collo’ in maniera illegale, sottopagati e senza copertura previdenziale, si trovano oggi a dover chiedere un piatto di pasta alle mense o alle Parrocchie o alla stessa Caritas. Un grazie particolare agli operatori sanitari di ogni colore e di ogni associazione che tanto stanno facendo in sinergia con le istituzioni presenti sul territorio».




Leggi anche:
Pizza napoletana per più di mille poveri in Vaticano

Lavoro raddoppiato nelle 23 mense Caritas

Le mense, 23 in tempi normali, stanno lavorando a tutta forza per poter rispondere ad esigenze sempre maggiori. «Fino a pochi giorni fa, prima dell’istituzione della zona rossa, era circa 2000 i pasti giornalieri», afferma Don Enzo. «Per ovvi motivi  – prosegue – questi pasti sono consegnati in cestino e non a tavola come prima della pandemia. Devo dire che la generosità di privati, aziende e commercianti è davvero venuto incontro alle esigenze alimentari delle Parrocchie e delle mense. Altrimenti sarebbe stato molto difficile preparare i pacchi e i cestini di cibi cucinati per una numero così grande di ospiti».

Aid to the Church in Need

La donazione del cardinale

Anche il Cardinale Crescenzio Sepe «si è impegnato tramite l’esercito a fornire, recuperare e distribuire le derrate alimentari. È inoltre operativo un servizio di guardaroba solidale per gli abiti e le coperte, utilissime considerato che ci stiamo avviando verso l’inverno». L’iniziativa della “Pizza solidale” in collaborazione con la Caritas nasce anche ridare ossigeno al lavoro delle mense.


KUP BEZDOMNEMU POSIŁEK, KUCHNIA ZA ŚCIANĄ

Leggi anche:
Il parroco e la spesa solidale record: raccolti 1200 chili di prodotti alimentari per i poveri di Roma

L’impennata dei poveri

«I dati sono presenti nel nostro dossier. Riscontravamo una percentuale di persone che si rivolgevano per la prima volta alla Caritas al 35%, in questi mesi è schizzata al 41%», aggiunge Giancamillo Trani, vicedirettore della Caritas di Napoli, intervenendo nella trasmissione Barba&Capelli su Radio Crc Targato Italia (12 novembre).

Gli “ultimi”: senza fissa dimora e migranti

Sulla situazione generale Trani spiega che l’emergenza da covid sta creando molte difficoltà a migranti e senza dimora. E sottolinea che «sono sprovvisti di tutto come la copertura sanitaria. Non c’è nessuno che si prenda cura di loro né hanno i soldi per curarsi. Ai fini della tutela della salute pubblica come recita la Costituzione bisogna occuparsi di queste persone».




Leggi anche:
Il popolo invisibile che ha cominciato a bussare alle porte della Caritas

Tags:
caritasnapoli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
2
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
3
Divina Misericórdia
Gelsomino Del Guercio
Il Papa celebra domenica la Divina Misericordia. Ma perchè questa...
4
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Padre Gilvan Manuel da Silva perde pais e irmãos para covid-19
Ancoradouro
Sacerdote perde genitori e fratelli per il Covid-19 e afferma: “S...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni