Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconFor Her
line break icon

Essere genitori: un compito esaltante e difficile

Di altanaka|Shutterstock

Semplici scatti - pubblicato il 18/11/20

Nessuno ci prepara, se non la vita stessa e l'impegno che noi per primi ci assumiamo rispetto alla nostra. Siamo al mondo per rispondere con coraggio all'amore di Dio e per indicare la strada anche ai figli che ci sono affidati.

di Francesca Centofanti

Esiste un corso per diventare genitori?

​Nessuno ci insegna ad essere genitori. Questo è vero. Nessuno ci dice quali sono le scelte giuste e quali quelle sbagliate. Siamo messi sul campo, ignari; un po’ come in quelle aziende che, per tenere il bilancio in positivo, utilizzano il personale ad ampio raggio. Il cosiddetto Jolly: passi dall’informatico al “porta-caffè”, dal tecnico al tappabuchi, dal consulente al consolatore. Sei un tuttofare schizzatissimo in un loft pieno di gente che di aiutarti non ne ha né il tempo, né la voglia.
E ti senti solo, inadeguato, assolutamente incapace.


saint Louis and zelie martin

Leggi anche:
I santi Louis e Zélie Martin, un modello per i genitori di oggi 

“Capi progetto” senza competenze ma con autorità naturale

Vorresti scappare o diventare miracolosamente un genio. Ma non lo sei, e ti senti un fallito. E se fallisce un progetto lavorativo, i danni sono relativi; a casa, con i figli è tutta un’altra storia, è tutto un altro guaio.
La responsabilità di un genitore verso il figlio assume toni e gravità umanamente giganteschi. I figli non sono oggetti, non sono progetti, non sono programmi da collaudare, verificare, testare, modificare e mettere sul mercato. I figli sono anime destinate al Cielo, affiancate da poveracci come me e come te ad indicargli la strada; non quella più veloce, né quella più in discesa e senza ostacoli. Non quella senza sofferenze e neanche la più affascinante, ma la strada più giusta per loro, l’unica che li condurrà alla Verità.

I genitori: imperfetti e necessari

Nessuno nasce “genitore”, non abbiamo comprato i libretti d’istruzione per diventare “la mamma o il papà del mese” con foto annessa. Non siamo infallibili, vero. Ma non siamo lì per esaudire ogni loro desiderio, neanche per preservarli da tutti gli errori, da tutti i dolori, da tutti i peccati. Non siamo loro amici, che con una pacca sulla spalla “Tutto ok, scialla bello!”. Non diciamo sempre Sì.


STUDENTS, ALESSANDRO D'AVENIA

Leggi anche:
D’Avenia: senza coscienza e responsabilità i nostri ragazzi sono infelici

Il coraggio di dire no

I genitori non dicono sempre sì. Al contrario. I genitori sono quelle persone coraggiose, pronte a reggere il colpo, il colpo di sentirsi odiati dalla creatura che hanno generato, disprezzati dal loro stesso sangue.
Perché se il sorriso di un figlio corrisponde al suo rovinoso tracollo, meglio uno sputo in faccia. Meglio un figlio nemico a vita, che uno in tua adorazione, ma che ha perduto l’anima.

Non tutto è relativo

Nessun genitore può giudicare un altro genitore, questo è un’ assioma, lo so, è così per certo, almeno finché non hai provato a stare nei suoi mocassini.
Ma esistono delle Verità che si chiamano “assolute”, esistono mocassini uguali per tutti, strade solo a senso unico. Esiste un Male che non può mai essere confuso con il Bene. E quando un genitore stravolge questi assi portanti, questi teoremi imprescindibili per comprarsi, anche se inconsapevolmente, l’amore del figlio, tutto crolla, tutto inaridisce, tutto muore.
Perché a quel punto il genitore sarà riuscito sì, ad accaparrarsi l’amore del figlio, ma lo avrà barattato con la sua anima.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA SEMPLICI SCATTI

Tags:
genitori e figli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni