Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
home iconFor Her
line break icon

Cambia passo e sguardo sulla tua giornata, prega per qualcuno

RUSH

Jacob Lund | Shutterstock

Stile di vita di una folle donna cattolica - pubblicato il 17/11/20

Non richiede altro che la disponibilità a essere costanti e prendersi un poco di tempo per accompagnare chi abbiamo a cuore (... ma anche chi non ci sta troppo simpatico)

Ad agosto sono stata contattata da una ragazza che segue il blog e la pagina, voleva chiedermi di scrivere come si prega per qualcuno.
Per cui ho iniziato a rifletterci, ma dato che non arrivava nulla di utile ho messo da parte la sua domanda in attesa che potesse arrivare qualche aiuto dai piani alti per rispondere.


MOTHER AND SON

Leggi anche:
Prego e mi distraggo, ma la Madonna con la Sua grazia mi attrae

Pregare per gli altri

Ieri sono andata all’ospedale di Bergamo con due amiche a trovare una mamma con il suo piccolo di 2 anni momentaneamente ricoverato nel reparto trapianti.
Tra una chiacchiera e l’altra la mamma ha detto al figlio: “Guarda, è venuta a trovarti una delle zie che ha contribuito a tenerti in vita”.
Questa frase per me ha avuto un impatto molto forte; solitamente viene automatico pensare “non ho fatto niente, ho solo pregato con e come tutte le altre”.
[si era creata un’enorme cordata di preghiera dalla sua nascita.]

Riflettendoci, con le nostre preghiere, un piccolo tassello lo abbiamo messo, e per quanto possa sembrare che non faccia la differenza, per chi riceve preghiere ha un valore immenso.
Sapere di essere supportati e accompagnati con la preghiera anche da chi nemmeno ci conosce ma che ha ascoltato e preso a cuore un nostro appello, rende concreta quell’unione in Cristo che ci rende fratelli e sorelle.

La mente viaggia, pensa e qualcosa arriva.

Tantissime volte ho chiesto di pregare per me dato che da sola non riuscivo, viene più facile pregare per gli altri piuttosto che per se stessi, probabilmente anche per un fattore mentale con l’idea del sentirsi egoisti pregando per cose personali perché “gli altri ne hanno più bisogno” e pensieri simili.
Facciamo cosi, io prego per te e tu preghi per me“, in questo modo si instaura un affidamento reciproco non da poco.
Spesso non ci fidiamo delle persone, ma allo stesso tempo ci affidiamo agli altri per pregare, forse dovremmo rivalutare i rapporti con chi ci sta intorno, fare un po’ di discernimento relazionale.
Senza però dimenticarsi di pregare anche per chi non ci sta simpatico o per chi ci ha fatto del male. Fa bene anche a noi stessi.

Come pregare per qualcuno?

Non è una domanda banale soprattutto perché se ce la poniamo significa che la nostra intenzione è seria e l’eventuale richiesta da parte di qualcuno ci sta a cuore.
Pregare è una cosa seria!
Allo stesso tempo posso dire subito che non esiste un modo specifico di pregare per qualcuno.
In realtà è molto meno complicato di ciò che si pensa perché basta una semplice preghiera ricordando la persona interessata.
Si può dire un rosario, un’Ave Maria, un Padre Nostro o una preghiera a cui siamo legati pensando alla persona per cui vogliamo pregare.
Ovviamente non basta una sola volta e poi lasciar perdere, ma ci vuole costanza.
Possiamo includerla in qualsiasi momento senza grossi preamboli, anche mentre passiamo in chiesa ad accendere una candela.

PRAY
Shutterstock | winui

E se mi dimentico?

Se dobbiamo pregare per qualcuno e ci dimentichiamo, (mi è successo un’infinità di volte) non significa che non teniamo a quella persona, semplicemente nel quotidiano ci sono talmente tante cose da fare, appuntamenti da incastrare, distrazioni etc, che diventa quasi normale potersi dimenticare di includere questa o quella persona nelle nostre preghiere.

Per non dimenticarsi

Ho qualche dritta per non dimenticarsi di pregare per qualcuno quando ci siamo prese l’impegno:

Promemoria

Mettere un promemoria sul telefono in un momento in cui sapete che potete pregare, per esempio nell’ora in cui preparate la cena, oppure quando mettete a letto i bambini, o mentre fate colazione.
Appena suona, pregate, non rimandate.

Prayer journal

Tenete un foglio o una pagina/parte del prayer journal o un quadernetto piccolo dedicato completamente a segnare i nomi e le intenzioni di preghiera.
In questo modo quando avete il vostro momento di preghiera, aprite il quadernetto e ricordate tutte le persone segnate.
Se una si prende spesso questo impegno, l’idea di segnare tutti i nomi è una cosa estremamente utile;  inoltre con il passare del tempo rivedere vecchi appunti vi può far tornare in contatto con persone che non sentivate da tempo per sapere come stanno.

Gruppi di preghiera

Esistono gruppi anche su telegram di preghiera per adozioni spirituali, in questo modo è anche possibile restare aggiornati e pregare anche per chi non conosciamo (e sarà un promemoria automatico).


MIENMIUAIF

Leggi anche:
Pregare in coppia vi imbarazza? Ecco i consigli dei Mienmiuaif per cominciare

Creare catene di preghiera

Create catene di preghiera, che non sono quelle di Sant’Antonio assurde che spesso girano nel web tipo che se non la invii a 10 persone finisci all’inferno.
Mi è capitato più volte di partecipare a questa catene di sorelle e fratelli in Cristo (quelle serie) quando le richieste riguardavano cose molto gravi e urgenti; ognuno sceglieva un orario in cui dire il rosario in base alla propria disponibilità. Essendo in tanti si riusciva a coprire la giornata o le giornate.
Non dimentichiamoci mai quello che disse Gesù:

In verità io vi dico ancora: se due di voi sulla terra si metteranno d’accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, lì sono io in mezzo a loro. (Mt 18, 15-20)

Inoltre come scrissi tempo fa, Attenti a quello che chiedete perché vi sarà dato

La forza della preghiera è qualcosa che spesso sottovalutiamo, ovviamente non è un gettone per ottenere tutto ciò che vogliamo, sia se preghiamo per noi, sia se lo facciamo per gli altri.
La preghiera è quel mezzo che ci lega al Signore, che ci permette di instaurare un rapporto quotidiano e reale con Dio (su questo vi ho già parlato tanto nell’articolo dell’orazione teresiana) e a Dio possiamo anche raccontare e parlare degli altri.

A presto.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni