Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconNews
line break icon

Dove è finita la reliquia di Giovanni Paolo II rubata a Spoleto?

BLOOD,RELIC

Aleteia

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 16/11/20

Arrestato il presunto ladro in Toscana, ma non c'é traccia del bottino del furto, una preziosa ampolla con il sangue di Wojtyla. Ecco cosa dicono le indagini

Ha un nome e un volto il presunto responsabile del furto della reliquia di Papa Giovanni Paolo II, sottratta il 23 settembre scorso nel Duomo di Spoleto. Il presunto ladro è un 59enne residente a Figline Valdarno (Arezzo). L’uomo è già protagonista in passato – riferiscono gli investigatori – di furti di beni di natura ecclesiastica avvenuti nella zona. Furto aggravato l’ipotesi di reato che gli è stata contestata (La Nazione, 14 novembre).

TOAFF
PATRICK HERTZOG | AFP

La fuga verso la Toscana

L’uomo è stato incastrato grazie alle immagini registrate dalle telecamere della Cattedrale. Ed è stato ripreso al momento del furto della reliquia di Giovanni Paolo II, e nelle fasi precedenti.

Poi il Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Spoleto lo ha seguito per i vicoli del Borgo, mentre si muoveva verso la stazione ferroviaria. Così è salito su un treno diretto a Foligno. E poi ha proseguito verso casa sua, a bordo di una coincidenza diretta in Toscana.

Finita in mano a ricettatori?

Una volta ricostruiti i movimenti, la Procura della Repubblica di Spoleto ha emesso un decreto di perquisizione personale e locale a carico dell’indagato. Tuttavia, l’ampolla con il sangue di Papa Giovanni Paolo II non è stata ritrovata. Gli investigatori ipotizzano che sia già stata consegnata a ricettatori o collezionisti di genere.


JOHN PAUL II RELICS

Leggi anche:
Rubarono una reliquia di San Giovanni Paolo II: ladri perdonati da Chiesa e Tribunale

L’appello a restituirla

Le autorità ecclesiastiche hanno rinnovato un appello per la sua restituzione, nonostante il valore dell’oggetto di culto sia esclusivamente devozionale. Una caratteristica che porta a credere che l’ampolla non sia stata distrutta per recuperare il metallo. Gli investigatori, che ora cercano l’ampolla, indagando sulla catena di contatti. E sugli spostamenti dell’uomo nei giorni successivi al furto della reliquia di Giovanni Paolo II.

Sono convinti che sia finita nelle mani di un rigattiere. Oppure il presunto ladro l’ha ceduta ad un collezionista attratto dalla figura del Pontefice, visto che quest’anno ricorre il centenario della sua nascita (1920).




Leggi anche:
Il furto della reliquia di Giovanni Paolo II e la profanazione dei nostri sentimenti

Il dono del cardinale polacco

© ANDREAS SOLARO / AFP
Cardinal Stanislaw Dziwisz of Cracow.

Il reliquiario trafugato era stato donato alla Chiesa di Spoleto-Norcia il 28 settembre 2016. L’allora arcivescovo di Cracovia, il cardinale Stanislaw Dziwisz, storico collaboratore di Giovanni Paolo II, consegnò l’ampolla con il sangue alla diocesi.

La reliquia doveva essere trasferita nella nuova chiesa di San Nicolò in Spoleto intitolata proprio al Papa polacco, il 22 ottobre scorso (Il Fatto quotidiano, 13 novembre).


VENEZUELA

Leggi anche:
Venezuela: profanati il Santissimo e una reliquia della beata Carmen Rendiles

Tags:
reliquiasan giovanni paolo ii
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni