Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 27 Novembre |
Beata Vergine della Medaglia Miracolosa
home iconNews
line break icon

Chi è il nuovo Custode del Sacro Convento di Assisi?

Facebook - San Francesco

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 16/11/20

E' il frate conventuale Padre Marco Moroni, già Guardiano del Convento San Francesco di Bologna dal 2017 al 2020.

È iniziato ieri il servizio di padre Marco Moroni come nuovo Custode del Sacro Convento di Assisi.La sua successione a padre Mauro Gambetti, che Papa Francesco eleverà a cardinale nel concistoro del prossimo 28 novembre, è divenuta ufficiale dopo il giuramento con l’intera comunità francescana conventuale, che è avvenuto in forma privata e semplice (Perugia Today, 14 novembre).

Giù due volte è stato Guardiano di un convento

Andiamo a scoprire chi è il nuovo Custode del Sacro Convento di Assisi. Il portale San Francesco (14 novembre) ha pubblicato un suo curriculum. Padre Moroni ha svolto i seguenti servizi nell’Ordine francescano:

Docente di Antropologia teologica ed Escatologia nell’Istituto Teologico Sant’Antonio Dottore di Padova dal 2001 al 2005.

Guardiano (Convento San Francesco di Treviso) dal 2005 al 2013.

Definitore provinciale (Provincia Patavina di Sant’Antonio) dal 2009 al 2013.

Definitore e Segretario Custodiale (Custodia Generale del Sacro Convento di Assisi) dal 2015 al 2017.

Guardiano (Convento San Francesco di Bologna) dal 2017 al 2020.

Il 29 giugno 2020 è stato eletto dal Ministro generale OFMConv, fra Carlos Alberto Trovarelli, Custode generale della Custodia Generale del Sacro Convento di Assisi, presso la quale si è trasferito il 1° settembre 2020, in vista dell’inizio del mandato, previsto inizialmente per il mese di febbraio 2021.

ASYŻ
Gunnar Bach Pedersen/Wikipedia | Domena publiczna

Il Sacro Convento di Assisi

Le parole del giuramento di Padre Moroni

Un frate esperto e capace sarà dunque il Custode del Sacro Convento di Assisi. Ecco le parole pronunciate nel suo giuramento.

“Io, fra Marco Moroni – la professione di fede riportata dal portale sanfrancesco.org – credo e professo con ferma fede tutte e singole le verità che sono contenute nel Simbolo della fede. (…) Fermamente accolgo e ritengo anche tutte e singole le verità circa la dottrina che riguarda la fede o i costumi proposte dalla Chiesa in modo definitivo. Aderisco inoltre con religioso ossequio della volontà e dell’intelletto agli insegnamenti che il Romano Pontefice o il Collegio dei Vescovi propongono quando esercitano il loro magistero autentico, sebbene non intendano proclamarli con atto definitivo”.




Leggi anche:
Tour virtuale della Basilica di Assisi? Adesso si può!

“Prometto di conservare sempre la Comunione…”

Ha proseguito il nuovo Custode:

“Nell’assumere l’ufficio di Custode generale – ha detto tra l’altro padre Marco Moroni – prometto di conservare sempre la comunione con la Chiesa cattolica, sia nelle mie parole che nel mio modo di agire. Adempirò con grande diligenza e fedeltà i doveri ai quali sono tenuto verso la Chiesa, sia universale che particolare, nella quale, secondo le norme del diritto, sono stato chiamato a esercitare il mio servizio. Nell’esercitare l’ufficio, che mi è stato affidato a nome della Chiesa, conserverò integro e trasmetterò e illustrerò fedelmente il deposito della fede, respingendo quindi qualsiasi dottrina ad esso contraria (…)” .

Sottomissione e osservanza della Regola

Il giuramento si è concluso così:

“Prometto, infine, che, in tutto il tempo del mio ufficio e per quanto mi sarà possibile – ha concluso padre Marco Moroni – procurerò che l’osservanza della Regola e delle Costituzioni sia coltivata e promossa in Custodia e a tal fine da parte mia non risparmierò cura, fatica e zelo. Prometto inoltre sottomissione, riverenza e obbedienza al Ministro generale e confermo a lui la mia fedeltà. Così Dio mi aiuti e questi santi Vangeli che tocco con le mie mani”.




Leggi anche:
Gli italiani scrivono ai frati di Assisi: “La pandemia ci ha reso poveri, il futuro è incerto”

Tags:
assisifrati francescani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
ILARIA ORLANDO,
Silvia Lucchetti
Iaia: il dono di essere nata e morta lo stess...
Matrimonio cristiano
Karolina Kόzka ha preferito la morte alla vio...
NATALE, IENE, COVID
Annalisa Teggi
Natale, il suo canto di gratitudine commuove ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni