Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Francesco Saverio
home iconFor Her
line break icon

Ho tanti dubbi sulla mia vita, ma so che voglio essere felice

TEENAGER, BOY, PORTRAIT

Phovoir | Shutterstock

Fraternità San Carlo Borromeo - pubblicato il 13/11/20

Adolescenti: tanta energia, tantissima fragilità. Cercano dei padri che si facciano carico dei loro desideri e del loro disagio.

Di Stefano Lavelli

Trentino, estate 2007 o 2008. Erano i miei primi anni di seminario. Gli amici del movimento di CL di Piacenza mi avevano invitato qualche giorno alla loro vacanza perché raccontassi della mia vocazione.

Dove sono i tuoi figli?

Mezz’ora prima di entrare nel tendone dove erano presenti tanti volti a me cari e altri sconosciuti, mi apparto in un’area destinata al gioco, al limitare del bosco, per dire un rosario. Dopo la preghiera del Salve Regina, mi siedo sull’altalena per riordinare i pensieri. Grave errore! Il cigolio attira un bambinetto di sei anni che si avvicina: “Ciao”. “Ciao”, gli rispondo, scocciato per l’intrusione e senza guardarlo troppo, per non dargli possibilità di replica.

Ma lui insiste: “Dove sono i tuoi figli?”. Quella domanda, venuta fuori dal nulla, come quel bambino, mi ha completamente spiazzato. Non avevo il tempo né la voglia di spiegargli che ero un seminarista e che volevo diventare prete, che quindi di figli non ne avevo e non ne avrei avuti. E allora, taglio corto: “Guarda, figli non ne ho”.
Dopo un attimo di esitazione, l’esserino mi guarda e mi risponde sorridendo: “Ma come, non hai figli? Si vede che sei un papà!”.

E dopo un’altra spinta all’altalena, se ne va. Non so che cosa ha visto quel bambino in me, ma da allora ho avuto la netta percezione che fosse la stessa cosa che anche il Signore vedeva e mi chiedeva di diventare: un padre.

Pieni di energia ma fragili

Quella della paternità spirituale è una delle esperienze più belle che ho vissuto e vivo in questi anni. Soprattutto con quei ragazzi che potrebbero avere l’età dei figli che non ho. Mi ritrovo spesso a dire una bellissima preghiera che Saint-Exupèry, l’autore de Il piccolo principe, ha scritto nel suo diario:

Signore, non darmi quello che desidero ma ciò di cui ho bisogno.

Quello di cui ho bisogno coincide spesso con adolescenti pieni di energia o svogliati, capaci di grandi sacrifici però fragili. Molti di loro non sono capaci di volersi bene, hanno una bassa stima di sé, non si sentono amati per quello che sono. Si mettono in mostra sui social ma nascondono i loro veri pensieri.

Alcuni vivono in perenne ansia da prestazione: a scuola, con i genitori, con i coetanei. Eppure, riaffiora sempre il desiderio di bene. E ogni tanto qualcuno trova il coraggio per consegnarlo a chi può raccoglierlo.


TEEN, BOY, GIRL

Leggi anche:
Davide Rondoni: di anima non si parla più a scuola e i giovani sono orfani dell’amore

Una speranza non tradita

Una ragazza mi scrive:

Ho tanti dubbi sulla vita, ma so che voglio essere felice. Certo, a volte l’ansia mi prende comunque. L’ansia di non avere talento, di non essere abbastanza e di non soddisfare tutte le mie aspettative, spesso esagerate.

Per me, essere padre significa farmi carico di questo desiderio e di questo disagio, offrendo le risposte che ho trovato, accompagnandoli con discrezione, a volte da lontano e altre da vicino. A volte quotidianamente, a volte aspettandoli per anni.
Purtroppo, mi capita sempre più spesso di avere a che fare con ragazzi affettivamente feriti a causa delle relazioni interrotte o incattivite in famiglia o tra coetanei. Ad una ragazza che ha dovuto attraversare varie prove di questo tipo, ho chiesto un giorno: “Perché vieni da noi? Cosa trovi di diverso?”. La sua risposta mi ha fatto venire la pelle d’oca.

Vengo perché fino ad ora gli uomini hanno sempre tradito me e mia madre. Ma vedo in voi uomini diversi, affidabili, la famiglia che avrei voluto avere. E questo mi ridà la speranza.

Questa ragazza mi ha fatto tornare alla mente le parole di quel bambino incontrato per caso in Trentino dodici anni fa: “Si vede che sei un papà”. Ci penso spesso: se è vero che si scopre di essere figli davanti ad un padre, è anche vero che si scopre di essere padre di fronte a dei figli.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA FRATERNITÀ SAN CARLO

Tags:
adolescentipaternità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni