Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 27 Novembre |
Beata Vergine della Medaglia Miracolosa
home iconSpiritualità
line break icon

Come recitare meglio il Rosario?

RÓŻANIEC

Roman Zaiets | Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 13/11/20

Ecco alcuni consigli

di Drew e Katie Taylor

Gesù ci dice di non limitarci a pronunciare frasi vuote (Matteo 6, 7). I Protestanti spesso pensano che il Rosario sia proprio questo, e la verità è che anche noi possiamo cadere in questa trappola. A volte la preghiera può sembrare ripetitiva, come se stessimo solo rispondendo a un dovere.

La preghiera, però, è una conversazione con il nostro migliore amico. Significa entrare nell’aula del silenzio per imparare e crescere. Dobbiamo usare tutti gli strumenti a nostra disposizione per promuovere e sviluppare questa capacità.

Strumenti per una vita di preghiera migliore

Il primo strumento è la routine. Quando prendiamo l’abitudine di rivolgerci a Dio, si può aprire la strada a un fiume di grazie. E allora, anche se all’inizio o per via della fase in cui ci troviamo nella vita la preghiera sembra inaccessibile, programmare un Rosario quotidiano è un’opzione incredibile.

Pregare con un gruppo del Rosario è eccellente per mantenere la responsabilità, anche se il gruppo è solo una risorsa digitale come Hallow. Quando il mio gruppo “familiare” recita un Rosario e me lo notifica condividendo le riflessioni, mi aiuta a voler aderire e a completare il mio progetto di preghiera!

Una volta che si è presa l’abitudine, si è resa una priorità e si è sviluppata una sorta di responsabilità di gruppo, è il momento di addentrarsi in ciò che significa la preghiera. Dobbiamo capire da dove viene e cosa significano le parole. Questa comprensione e questo background possono avere un impatto profondo, soprattutto in preghiere che recitiamo spesso come l’Ave Maria o il segno della croce.

Vogliamo trarre il massimo profitto da questo momento. Vogliamo sforzarci di raggiungere l’eccellenza nella nostra preghiera. Il dono dato dalla Chiesa per farlo sono i misteri. Ci sono stati donati 20 punti fondamentali nella vita di Cristo, 20 passi della Scrittura per comprendere meglio il nostro Dio. Sono stati raggruppati in quattro “set” per darci qualcosa su cui concentrare la nostra mente che vaga mentre entriamo nel ritmo del Rosario.

Portare la Parola di Dio nel Rosario

È facile elencarli appena prima di iniziare una decina senza neanche farci caso, e limitarsi a ripetere le preghiere. Oggi vi sfidiamo a fermarvi e a leggere il passo corrispondente prima di addentrarvi nel resto della decina, e a permettere che quelle parole penetrino nelle vostre preghiere. Praticate la contemplazione ignaziana, inseritevi in quei misteri, permettete a Cristo di usarli per avviare una conversazione. Cosa ha significato per voi? Cosa vi sta dicendo lo Spirito Santo con quelle parole o quelle frasi?

Un altro modo per usare questi passi della Scrittura è realizzare un Rosario Scritturale che incorpori un versetto su cui riflettere prima di ogni Ave Maria, spezzando il passo in sezioni più piccole per un’ulteriore contemplazione. Ho usato il Rosario Scritturale seguendo un programma di allenamento che fa affidamento su Maria per avere la forza quando il mio corpo fisico stava crollando. La Madonna mi ha aiutata a riportare la mente a Cristo e ad approfondire il mio rapporto con Lui nella mia sofferenza.

Potremmo avere la tentazione di chiederci se 20 passi non siano noiosi se si prega con loro una o due volte a settimana, ma dobbiamo ricordare che è la Parola di Dio e che è vivente e attiva, più affilata di una spada a doppia lama. Gesù ha sempre qualcosa di più e qualcosa di più profondo a cui chiamarci. Le parole familiari permettono solo un’ulteriore conversazione, ricordando quello che hanno significato nel corso degli anni e come sono cambiate.

  • 1
  • 2
Tags:
rosario
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
ILARIA ORLANDO,
Silvia Lucchetti
Iaia: il dono di essere nata e morta lo stess...
Matrimonio cristiano
Karolina Kόzka ha preferito la morte alla vio...
NATALE, IENE, COVID
Annalisa Teggi
Natale, il suo canto di gratitudine commuove ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni