Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 01 Dicembre |
Sant'Andrea
home iconCultura
line break icon

Il corto animato che mi ricordato di valere per quello che sono

WHO ARE YOU SHORT FILM

You Tube

WHO ARE YOU; SHORT FILM;

Catholic Link - pubblicato il 11/11/20

di Franco Lanata

Oggi vorremmo presentarvi un bel cortometraggio realizzato da Miniestudios che contiene una storia che fa riflettere e imparare.

«Who are you?»tratta di quello che accade a uno scrittore quando dopo un grande successo editoriale ha un blocco creativo in cui l’ispirazione sembra averlo abbandonato.

Questo lo porta a chiedersi se sia stata tutta una menzogna, se ha solo avuto fortuna e tutto era confluito per provocare il suo successo anche se in realtà non aveva talento.

Nel bel mezzo della crisi, un giorno arriva a casa sua una fattorina che gli lascia una scatola. In quel momento il corto compie un flashback e mostra tutta la sequenza di eventi che hanno portato quella donna a stabilirsi in città, a lavorare come fattorina e a iniziare a fare delle incursioni nel mondo del teatro.

Stando a casa dello scrittore e vedendo i libri e i premi su una parete, lei gli chiede se è famoso. Inizia una conversazione, l’uomo la invita a entrare, le serve un caffè e le racconta cosa gli sta accadendo.

La donna gli confessa di sapere perfettamente chi è, che sognava di conoscerlo e che la sua opera è stata molto importante nella sua vita, e in qualche momento la sua unica compagnia.

Gli racconta anche di aver scritto un’opera teatrale basata sui suoi libri, che verrà presentata presto. Lo scrittore, che aveva condiviso con lei alcune riflessioni sulla fama e sul successo, resta profondamente commosso per quello che si sente dire.

Poi si salutano, e lei lo invita ad andare a vedere l’opera. Finalmente lo scrittore apre la scatola e scopre qualcosa che lo lascia senza parole. Dovete vedere questo corto!

Cosa può dirci questa storia semplice e bella?

La prima riflessione che sorge riguarda le vie misteriose della vita e la meraviglia di incontrare gli altri. I due protagonisti hanno storie diverse, ma concordano sul fatto che ogni porta chiusa ha aperto loro una finestra.

Lui è diventato scrittore perché dopo un incidente la persona giusta ha letto i suoi testi, che hanno finito per arrivare a un altro editore. Lei, dal canto suo, è entrata nel mondo del teatro perché come fattorina andava sempre a lasciare dei pacchi quando c’erano dei provini, e un giorno c’è stato un problema con un’attrice.

Si sono ritrovati a chiacchierare perché lei aveva letto i suoi libri e ha cercato il modo di “collaborare con la sorte”, elaborando una strategia per conoscerlo, e quell’episodio ha finito per tirar fuori dalla crisi il suo scrittore preferito.

Questo può invitarci a rinnovare la capacità di stupirci nella vita, visto che l’apertura a una possibile novità e la sorpresa sono l’essenza della speranza che ci rende pazienti.

La vita, come il cortometraggio, ci dimostra che anche da quei fatti che ci lasciano più perplessi e con domande senza risposte si possono aprire nuove strade che finiscono per dare un senso diverso.

Il trionfo di Dio è poi capace di trarre del bene da qualsiasi male. Dobbiamo avere sempre un atteggiamento di ascolto attento per percepire dove ci viene mostrato il cammino migliore, e un atteggiamento attivo per cogliere il momento e prendere la direzione giusta.

  • 1
  • 2
Tags:
cortmetraggio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
LOURDES
Il Cattolico
Novena preparatoria all'Immacolata Concezione...
ANGEL
Philip Kosloski
A cosa assomigliano i nostri angeli custodi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni