Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 23 Ottobre |
San Giovanni da Capestrano
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

La gioia di incontrarsi di nuovo

Perdonare

Shutterstock/Surasak Ch

Mário Scandiuzzi - pubblicato il 10/11/20

Accogliere e perdonare sono due atteggiamenti che suscitano grande gioia in Cielo

Il Dio presentato da Gesù Cristo è il Dio dell’amore, un Padre pieno di misericordia che desidera “che neppure uno di questi piccoli perisca” (Matteo 18, 14).

Per questo Gesù paragona il Padre a un pastore che, rendendosi conto che una delle sue pecore non è più nel gregge, lascia le altre 99 e parte alla ricerca di quella che si è perduta.

Gesù va oltre, affermando che quando ritrova la pecora il pastore se la prende sulle spalle e va a raccontare a tutti la sua gioia.

Questa parabola, narrata da San Luca (15, 1-7), mostra un comportamento molto diverso da quello dei farisei, che criticavano Gesù per il fatto di stare con i peccatori.

Gesù si è fato uomo per annunciare la salvezza. E la salvezza è per tutti, anche per quelli ritenuti peccatori. Ovviamente per questo bisogna convertirsi, aprire il cuore a Dio (e questa è una decisione personale, il libero arbitrio).




Leggi anche:
Vi costa perdonare? Questo video toccante vi aiuterà a farlo

Nella sua infinita bontà, Dio vuole che ciascuno di noi cerchi di imitarLo nell’amore. Accogliere e perdonare sono due atteggiamenti che suscitano grande gioia in Cielo. È una vera festa quando perdoniamo e accogliamo. E se Dio non condanna, chi siamo noi per condannare qualcuno?

Dobbiamo cercare sempre di essere “misericordiosi come è misericordioso il Padre vostro” (Luca 6, 36).

E la misericordia richiede che abbandoniamo i concetti del mondo e guardiamo il prossimo con gli occhi di Dio, che vediamo ciascuno come un vero fratello.

Non è facile perdonare, né chiedere scusa, ma ogni volta che questo accade “ci sarà più gioia in cielo per un solo peccatore che si ravvede che per novantanove giusti che non hanno bisogno di ravvedimento” (Luca 15, 7).

Tags:
accoglienzagioiaperdono
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni