Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 01 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
home iconSpiritualità
line break icon

Con la gratuità di un servo inutile Dio cambia il mondo

GIRL, WALK, FIELDS

Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 10/11/20

L'unità di misura prevalente è sempre l'utile. Dio ha cambiato la storia scegliendo l'ultimo posto e ci chiede di essere così liberi da abbracciare questa gratuità che si spende per amore.

In quel tempo, Gesù disse: «Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà quando rientra dal campo: Vieni subito e mettiti a tavola?
Non gli dirà piuttosto: Preparami da mangiare, rimboccati la veste e servimi, finché io abbia mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai anche tu?
Si riterrà obbligato verso il suo servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti?
Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare». (Lc 17,7-10)
C’è un argomento che come cristiani facciamo fatica a digerire fino in fondo: essere di Cristo significa essere come Lui. Ed essere come lui significa imparare ad essere “servi per amore”. Passiamo un’intera vita a riscattarci dalla nostra condizione servile che molto spesso si manifesta con delle fatiche interiori e relazionali profonde; allora perché Cristo sembra volerci fare arretrare a questa condizione?
La verità è un’altra: Gesù ci rende talmente tanto liberi, talmente tanto somiglianti al Padrone (ci fa figli!) da poterci permettere in tutta libertà di scegliere l’ultimo posto così come egli ha fatto. Allora il nostro privilegio di essere cristiani è quello di essere ciò che Cristo stesso ha scelto per sé. Ecco perché il brano del Vangelo di oggi inizia con questa domanda retorica: “Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà quando rientra dal campo: Vieni subito e mettiti a tavola? Non gli dirà piuttosto: Preparami da mangiare, rimboccati la veste e servimi, finché io abbia mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai anche tu?”. Arare e pascolare sono i due verbi che indicano il lavoro apostolico: arare è riferito alla semina della Parola di Dio (l’annuncio) e pascolare è riferito alla cura dei fratelli (pastorale). Entrambe queste azioni non possono essere legate a nessuna forma di compenso o di gratitudine.
Sono gesti che se non nascono dalla gratuità vengono sporcati nella loro essenza più intima, perché è Gesù che ci ha mostrato con tutta la sua vita come si ama in maniera gratuita. “Si riterrà obbligato verso il suo servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti?”. Quello che può sembrare un atteggiamento servile è invece la misura di ogni libertà. Infatti le cose fatte per amore non hanno altro scopo che l’amore. Non cercano nemmeno i risultati, ma solo la possibilità di amare e basta. È con questa gratuità che il Signore cambia la storia. Il mondo ha sempre bisogno di un utile come motivazione. Dio no, e nemmeno chi dice di appartenergli.
Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
LOURDES
Il Cattolico
Novena preparatoria all'Immacolata Concezione...
ANGEL
Philip Kosloski
A cosa assomigliano i nostri angeli custodi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni