Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 29 Novembre |
Santa Caterina Labouré
home iconFor Her
line break icon

"Se tu sei con me, mi avvio con gioia verso la morte e la mia pace"

WOMAN'S EYES,

Brad davies photos | Shutterstock

Chiara Bertoglio - pubblicato il 06/11/20

Le parole di un canto che Bach annotò sul libro di musica di sua moglie.

Ero un po’ incerta se scrivere questo post. So che molte persone, forse giustamente, cercano di difendersi dalla tristezza e dalle preoccupazioni che questi mesi bui stanno portandoci provando a concentrarsi solo su pensieri di speranza e di serenità, e di per sé sono molto d’accordo con questa prospettiva.

Vorrei infatti che questo post non portasse tristezza a chi lo legge, ma aiutasse, se possibile, a dare senso a quello che stiamo vivendo, aiutando a pensare a un futuro “bello” che non è solo quello dei giorni di pace e serenità che speriamo tornino presto, ma anche a un futuro bello per sempre che è quello che attende tutti noi.

Ricordare le persone che in questi ultimi mesi hanno lasciato questa vita non è quindi un piangersi addosso, non è un abbandonarsi ai ricordi o indulgere su un ripiegamento su se stessi, bensì ricordarsi che il nostro orizzonte non finisce, si estende a perdita d’occhio, e comprende, accanto alle persone che camminano fisicamente al nostro fianco, anche quelli che non possiamo più vedere, ma che ci vedono, ci amano, ci seguono in ogni istante.

Vorrei perciò lanciare un messaggio di speranza e consolazione con le parole di un canto che Bach annotò sul libro di musica di sua moglie. Sembra incongruo, ai nostri occhi, che un marito scriva per la moglie una “canzone” con questo testo, può apparirci quasi menagramo che uno sposo dedichi alla sposa un canto che parla della morte.

E invece no, perché il pensiero della soglia che ci separa dalla luce è un pensiero che non possiamo evitare, e che in questi tempi di pandemia forse assilla tante persone che non sanno con chi parlarne, perché nella nostra società è ormai tabù.


LITTLE GIRL PORTRAIT,

Leggi anche:
Nascondere la morte ai bambini? La psicologa: grave errore!

E così viviamo con un peso di paura perché la nostra voglia di vivere, sana, bella, gioiosa e luminosa, si scontra con il timore di perdere questa vita e l’incertezza su ciò che ci attende.

Bach ha dato una risposta a queste domande, facendo suo questo canto dalle parole bellissime.

Bist du bei mir, geh ich mit Freuden zum Sterben und zu meiner Ruh. Ach, wie vergnügt wär so mein Ende es drückten deine schönen Hände mir die getreuen Augen zu. Se tu sei con me, mi avvio con gioia verso la morte e la mia pace. Ah, come sarebbe gradita quindi la mia fine se le tue mani belle chiudessero i miei occhi fedeli.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA CHIARA BERTOGLIO

Tags:
johann sebastian bachmortesperanza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
MEDALLA MILAGROSA
Corazones.org
Pregate oggi la Madonna della Medaglia Miraco...
FIRST CENTURY HOUSE AT THE SISTERS OF NAZARETH SITE
John Burger
Archeologo britannico pensa di aver trovato l...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
CHRISTMAS MASS
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale anticipata: dopo il governo, ...
Pape François audience
Gelsomino Del Guercio
"Benedizione Urbi et Orbi del Papa". Attenti,...
Amy Brooks
5 ragioni per cui indosso la Medaglia Miracol...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni