Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 07 Marzo |
Sante Perpetua e Felicita
home iconFor Her
line break icon

Sono nata negli anni 90 e vado a messa: mi sento un UFO

ANITA BALDISSEROTTO,

Anita Baldisserotto | Mienmiuaif - Mia moglie ed io

MIENMIUAIF - MIA MOGLIE ED IO - pubblicato il 04/11/20

I giovani e la messa: da quando è iniziato il mio cammino di conversione mi sento un UFO. E ancora oggi mi rimane la sensazione di esserlo perché quasi nessuno ormai, almeno della mia generazione, crede in Gesù e nella Chiesa. Mi sento UFO ma anche un'eroina!

di Anita Baldisserotto (autrice della parte bella di Mienmiuaif Cake. Il libro che non ti insegna a cucinare)

Da quando è iniziato il mio cammino di conversione, è avvenuto in me un graduale cambiamento interiore che mi ha portato a vedere le cose diversamente, a vagliare ogni aspetto della mia vita e a fare scelte totalmente diverse, rispetto alle mie consuetudini. Scelte quasi assurde, che non avrei mai fatto se non avessi incontrato Gesù.

Mi sento un ufo

È Lui il motivo di tutto. Fin da subito non riuscivo a comunicare quanto stavo scoprendo alle persone che avevo intorno. Mi sentivo un UFO (non un gufo ma uno di quegli oggetti volanti non ben identificati).

Io e mio marito parliamo in italiano, fra di noi, ma ci piace usare ogni tanto delle frasi in dialetto veneto, così, per ridere. Una è “credeghe ai UFO” (che mio marito trasforma nel suo inglese: “believe in the UFO”).

Il significato è piuttosto intuitivo… Comunque, non che io mi sia mai sentita tanto integrata socialmente, magari con certe persone di più, ma sempre facevo lo sforzo di appartenere a qualche gruppo comportandomi in modi che avrei preferito evitare.

Per cui in realtà mi sono sempre sentita fuori dal coro, solo che non avevo motivo di fare un passo e cantare qualcosa di diverso.

Quando ho incontrato Gesù, ho trovato anche il motivo, e così ho cercato insieme a mio marito di usare la creatività come linguaggio per dire alle persone quanto stupefacente fosse vivere con questo Gesù e anche rassicurarle che stavamo bene.

Mi sono sposata e 23 anni e vado alla messa feriale

Sposandomi a 23 anni ho scioccato infatti più di qualcuno… (Cantare i pezzi un po’ demenziali dei Mienmiuaif non ha rassicurato proprio tutti, ma le intenzioni erano buone…).




Leggi anche:
Sposarsi a 20 anni? Si può fare!

Ancora, però, mi rimane la sensazione di essere un UFO, perché quasi nessuno, ormai, almeno della mia generazione, crede in Gesù, tanto meno nella Chiesa, e a volte mi pare che tutto remi contro.

Vado a Messa durante la settimana o al sabato sera con la mia crew di adorabili vecchiette (e qualche vecchietto) ed è palese quanto io sia un UFO.

Ma allo stesso tempo non sapete quanto questo mi “gasi”. Mi fa sentire un’eroina di un film apocalittico dove sembra che sia tutto perduto, ma poi Gesù e Maria e tutto il Cielo ribalteranno le cose (sto guardando la serie di Star Trek, incide pure questo mi sa….).

Anita Baldisserotto
By Anita Baldisserotto

E poi a Messa ci porto tutti quelli che conosco tutto il mio liceo, i compagni di classe delle medie, delle elementari, dell’asilo, dell’università, ogni amica che ho e ho avuto, la mia famiglia, ogni parente, conoscente, chi mi scrive su Instagram e YouTube, li metto tutti lì e chiedo a Dio di entrare nel loro cuore e che loro possano rispondere «sì», anche fosse all’ultimo istante e che possiamo essere tutti insieme un giorno in Paradiso uniti a Dio for the eternity.


ANITA BALDISSEROTTO,

Leggi anche:
La conversione di Anita a Medjugorje: “Gesù, dammi un segno!” e ho sentito il Suo abbraccio

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO SUL BLOG DEI MIENMIUAIF – MIA MOGLIE ED IO

Tags:
fedegiovani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
MADONNA
Maria Paola Daud
La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavir...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni