Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconNews
line break icon

L'ultima Messa di un sacerdote prima di essere assassinato

COQUI

Parroquia San Jose

Esteban Pittaro - pubblicato il 30/10/20

Il suo ultimo atto è stata l'Eucaristia, trasmessa dalle reti sociali della sua parrocchia. Meno di un'ora dopo la fine della celebrazione è stato ucciso

Padre Jorge Vaudagna stava arrivando alla parrocchia di San Giuseppe di Vicuña Mackenna, Río Cuarto, Córdoba (Argentina), dopo aver celebrato l’Eucaristia in un’abitazione, quando è stato intercettato da dei ladri in quello che secondo la stampa locale è stato un tentativo di furto. Ha opposto resistenza ed è stato ucciso con tre colpi di arma da fuoco. Erano quasi le 21.00, ha riferito il giornalista di Río Cuarto Martín Urricelqui.

Ma cosa è successo?

Martedì 27 ottobre “padre Coqui” aveva iniziato la trasmissione sul canale parrocchiale di Facebook con un momento di adorazione eucaristica e la recita del Rosario. Come tanti sacerdoti in Argentina e nel mondo, in questi giorni celebrava accompagnato da una manciata di fedeli sperando che la trasmissione dell’Eucaristia arrivasse nelle zone più isolate per via della pandemia. Poco dopo le 19.30 ha cominciato a celebrare la Messa.

Nell’omelia, ha predicato sulle parabole del Regno di Dio e del granello di senape e della pasta lievitata. “Il Regno di Dio sta crescendo. (…) Come un uomo ha gettato un piccolo seme, il Regno di Dio inizia nelle cose molto semplici, facili, piccole. A volte siamo abituati alle cose eclatanti, grandi, quando in definitiva il Regno di Dio inizia con le cose più semplici. E per il potere di Dio, anche quello diventa qualcosa di grande. Per questo è importante scoprire che le cose grandi iniziano dalla semplicità, dalla piccolezza”, ha affermato.

“Forse chi l’ha seminato non riesce a vederlo. Se lo godranno altri. Ma si è chiamati a curare quel piccolo seme, a irrigarlo”. Provvidenzialmente, sono parole che in base alle testimonianze rendono la vita del sacerdote parte della parabola.

Sempre provvidenzialmente, nel contesto della Novena della Commemorazione dei Fedeli Defunti, uno dei suoi ultimi inviti alla comunità, prima della benedizione, è stato proprio quello a pregare ogni giorno per loro. Erano passate da poco le 20.00.

Il ricordo del suo vescovo

Il vescovo di Río Cuarto, Adolfo Uriona, ha presieduto l’Eucaristia con il corpo presente nel Santuario di Nostra Signora della Consolata a Sampacho. Nell’omelia ha ricordato la dedizione di padre “Coqui” a Dio, e che il suo ultimo atto è stata proprio la Messa.

“Ha sentito la vocazione, l’ha seguita e l’ha servita fedelmente come sacerdote fino alla fine. L’ultimo atto che ha compiuto prima di morire è stato celebrare la Messa. Lui non lo sapeva, ma Dio sì. È il momento centrale nella vita di ogni sacerdote. Il momento culminante, l’Eucaristia, è anche il momento centrale della vita della Chiesa”, ha affermato il vescovo, visibilmente emozionato.

L’ultimo addio al presbitero avrà luogo nella sua parrocchia con un’Eucaristia che verrà trasmessa sulle sue reti sociali, come fanno tanti altri sacerdoti che in questo periodo hanno cercato sulle reti sociali la possibilità di andare incontro alla propria comunità per continuare a irrigare quel granello di senape su cui ha predicato nella sua ultima omelia.

Secondo quanto ha reso noto il Ministerio Público Fiscal di Córdoba, ci sono già due fermati per l’assassinio, e uno dei due è minorenne.

Nel luglio di quest’anno era stato assassinato padre Oscar Juárez, sacerdote dell’arcidiocesi di Tucumán, pugnalato in casa sua durante un apparente tentativo di furto. Il presunto assassino è stato arrestato.

Tags:
argentinaomicidiosacerdote
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni