Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 05 Ottobre |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Novena in vista della beatificazione del fondatore dei Cavalieri di Colombo

FATHER MICHAEL MCGIVNEY

John Tierney | Knights of Columbus Multimedia Archives

Kathleen Hattrup - pubblicato il 22/10/20

A partire dal 22 ottobre, nove giorni di preghiera per il nuovo beato degli Stati Uniti

Cresciuto in una famiglia di poveri immigrati irlandesi, Michael McGivney non poteva perseguire la sua vocazione – almeno all’inizio. Lavorò per tre anni come modellatore in una fabbrica di ottone, finché il padre gli diede il permesso di studiare in seminario.

Poco dopo la sua partenza, però, il padre di Michael morì, e lui si trovò di fronte a una realtà fin troppo comune ai bambini del XIX secolo – un periodo di rapida industrializzazione e la pandemia di influenza asiatica.

Il sogno di diventare sacerdote

Se non fosse stato per il vescovo di Hartford (Connecticut, Stati Uniti), che trovò il modo di far continuare gli studi a Baltimora a quel giovane promettente, il sogno di McGivney di diventare sacerdote si sarebbe infranto sul nascere.

La perdita del padre e la conseguente carità della Chiesa colpirono profondamente McGivney, che si rese conto in prima persona di quello che soffrivano tante altre famiglie che avevano perso chi portava il pane a casa.

Sapeva anche che la sua situazione avrebbe potuto essere ben peggiore – se fosse stato minorenne sarebbe stato messo sotto tutela dallo Stato e collocato in un orfanotrofio per via dell’incapacità della madre di provvedere economicamente a lui.

Per proteggere le famiglie a livello sia spirituale che materiale, padre McGivney fondò i Cavalieri di Colombo come fraternità cattolica e programma di assicurazione.

Insegnò che i Cavalieri dovevano essere noti per la loro fedeltà a Cristo e alla Santa Madre Chiesa, per l’integrità personale, il servizio coraggioso e l’opposizione all’ingiustizia.

Il genio spirituale di McGivney

Fondò un’organizzazione che trasformava gli amici in fratelli – una missione che risuona soprattutto oggi, dopo l’uscita dell’ultima enciclica di Papa Francesco, la Fratelli tutti, che sottolinea come siamo tutti fratelli e sorelle, figli del comune Creatore, e ci esorta a vivere come tali.

Nel maggio 2020, dopo lunghe e accurate indagini da parte dei medici e dei teologi del Vaticano, Papa Francesco ha confermato che Mikey Schachle, un bambino non ancora nato affetto dalla sindrome di Down, era stato miracolosamente guarito da idrope fetale – una condizione rara e in genere letale – dopo l’intercessione di padre McGivney.

Il riconoscimento di questo miracolo ha spianato la strada per la beatificazione, che avrà luogo il 31 ottobre.

Per preparare questo giorno, Aleteia si unisce ai Cavalieri di Colombo in una novena che inizierà il 22 ottobre e si concluderà alla vigilia della beatificazione.

Seguitela o scaricatela qui.


WEB2-Michael J. McGivney-WIKIPEDIA

Leggi anche:
Il miracolo su un bambino spiana la strada alla canonizzazione del fondatore dei Cavalieri di Colombo


MICHAEL MCGIVNEY

Leggi anche:
10 cose che non sapevate sul fondatore dei Cavalieri di Colombo

Tags:
cavalieri di colombonovenapreghiera
Top 10
See More