Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconFor Her
line break icon

Suor Clare Crockett, essere tutta di Dio col sorriso e la chitarra in mano

SUOR CLARE CROCKETT

HM Televisione | Youtube

Martha, Mary and Me - pubblicato il 21/10/20

Dal sogno di diventare una star del cinema al convento. Ogni giorno Suor Clare offriva al Signore un assegno in bianco, affinché Egli potesse chiederle tutto quello che voleva.

Nonostante io abbia qualche santo speciale che mi ha sempre accompagnata nelle varie fasi della vita, tappa fissa per novene e piagnucolamenti vari, in generale vado molto a sentimento e mi lascio ispirare per essere supportata, o meglio, sopportata, dallo sventurato di turno (o sventurata, non facciamo scherzi eh, come un Francesco e dei “fratelli” di mia conoscenza!).


PEOPLE, WALK, MOUNTAINS

Leggi anche:
I santi sono persone comuni e possiamo esserlo noi stessi

Allegri come santi

Al tempo del liceo, mi accompagnava Pier, alias Beato Pier Giorgio Frassati.
Mi piaceva sentire che lui poteva veramente capirmi. Al contrario della maggior parte delle persone che ricerca miracoli ed effetti speciali (più sono speciali più il santo è uno tosto!), quello che mi è sempre piaciuto dei santi non sono i miracoli strabilianti ma le difficoltà, soprattutto se sono le stesse che vivo io.
Così pensavo a Pier, alla sua croce di scegliersi un futuro che avesse il sapore della pienezza, o di lasciare un amore sincero a cui non avrebbe mai voluto rinunciare. Così leggevo di lui e tra tutte le citazioni, quella che ho sempre cercato di tenere a mente è :

“Finché la fede mi darà la forza sarò sempre allegro!”

PIER GIORGIO FRASSATI
Pier Giorgio Frassati | Facebook

La chiave del cristiano vero, quello che, come diresti tu Pier, non vivacchia ma vive!
O meglio, quello dove non vivi più tu, ma Cristo attraverso il tuo corpo, le tue braccia, le tue mani ( “Non son più io che vivo: è Cristo che vive in me” – San Paolo, lettera ai Galati, 2,20) .

Sei stato felice?

La coincidenza (quella dove c’è sempre un po’ del Suo) ha voluto che questo periodo mi tornasse alla mente una lettura di Don Epicoco: la prima cosa che Gesù ci chiederà di questa vita e di cui dovremo rendergli conto sarà “Sei stato felice?”.
Ed è scattato di nuovo qualcosa al suono di questo “essere felice”.
In questo momento dove si corre per gli obiettivi, per i risultati, per dimostrare qualcosa agli altri ma soprattutto dimostrare a noi stessi di valere qualcosa, sembra quasi una bella favoletta il “dover essere felici”.
Sembra quasi un per di più, un’idea messa lì a dirottarci, un’esca per rallentare i creduloni e fargli perdere la corsa al “fare”.

No, non conta più l’essere. O fai qualcosa o sei sprecato.

Subito dopo il fai viene l’ “hai”, perché non è possibile perdere tempo in cose fini a se stesse.
Perché se il tuo “fare” non ha prodotto per te le soddisfazioni di questo mondo (fama, soldi, sesso), beh mi spiace per te ma è stato tutto sprecato.
E allora non sembra poi così difficile pensare che le mamme sono viste come le schiave del nuovo secolo, irretite dalla gabbia del matrimonio, per non parlare delle suore, e dei manicomi moderni, soprattutto quelli delle monache di clausura!

Un biglietto da visita che sorride per Cristo

Fatto sta che c’è una cosa su cui nessuno potrà mai mentirvi, qualcosa per cui non avrete bisogno di grandi discorsi per esserne da subito convinti, qualcosa che non ha bisogno di mappe concettuali e strani sillogismi per arrivare al cuore della questione, qualcosa che anche senza conoscere, qualsiasi persona, grande o piccola, può capire al volo: il sorriso.
Certamente non quello che si fa davanti alle foto.
Non ho la lista dei nomi illustri di santi di cui guardare le foto per vedere e fare i confronti tra chi indossava il sorriso più smagliante (anche se le rughe di Madre Teresa la dicono lunga).

Perché il sorriso di cui parlo io è sempre uno e uno solo: il Suo.

SUOR CLARE CROCKETT
Martha, Mary & me

Non è di nessuna persona, perché è quello che ha Lui: Lui che entra dentro di te e ti trasforma, tu che lasci entrare Lui e a poco a poco scompari, o meglio, vivi in Lui che opera in te e ti fa fare cose straordinarie.
Straordinarie come prendere i voti, abbracciare una chitarra e perdere la voce ogni volta che suoni un giro di accordi.
Così non c’è bisogno di fare i martiri, fare i conventi o le comunità più importanti, smuovere le masse e convertire le folle.

Si dice che il sorriso sia il nostro biglietto da visita, bene, quando hai “quel” sorriso nel tuo biglietto c’è scritto “Cristo”.

E non importa l’aver mai fatto miracoli o l’essere osannati “Santo subito” dalle folle. Quel sorriso il suo miracolo lo fa già da sé: portarti indietro di 2000 anni e calpestare la Sua stessa terra.

Suor Clare Crockett

Vi parlo di lei, suor Clare Crockett e del sorriso che può stravolgervi la vita!

Ma partiamo per gradi.
È iniziato tutto così: birra, sigarette, carriera da attrice, ragazzi e discoteche.
È continuato con birra, sigarette, carriera da attrice, ragazzi, discoteche, un “vieni in Spagna, è tutto pagato!” e sbam! (uno sbam che scoprirete essere la porta di un bagno in un momento di profonda crisi, forse anche spirituale, ma soprattutto di alcol e amici che ti tengono in piedi!).

Così passiamo alla birra su una mano, la sigaretta nell’altra, accompagnato dalla rassicurante frase

Io voglio fare la suora, ma la suora più famosa della tv eh!

e la pronta risposta del padre spirituale che le dice:

Va bene, ma per diventare la suora più famosa dovrai essere la più umile!

seguito dal sonoro “Sì” di lei che non vuole rinunciare, lei che è ancora compromessi&trucchetti, lei che vuole “arrivare” agli occhi del mondo e per se stessa, ma è convinta che la pienezza sta in quell’abito, in quel “Focolare della Madre”, in Spagna dall’-Irlanda-con-furore.
Continua la sua corsa per avere tutto, il mondo intero, pieno, veloce, fino a giungere inaspettatamente al “ciglio della scogliera”, al salto nel vuoto, al biglietto di sola andata per non avere più niente.




Leggi anche:
Bella, brava e con un futuro da attrice. Ma a 18 anni incontra Dio e diventa suora

Niente tranne Lui

Pienezza e immensità vera, non del mondo, quella che lascia solo infinito, eliminando gli zero della nostra piccola vita: lo zero del successo, lo zero dell’arrivare, lo zero del fare, riempiendo dell’infinito dell’essere, riempiendo dell’Essere infinito, per fare di noi esseri pienamente infiniti.

È la storia di un cambiamento, la storia di un “sì”, la storia di ammalati, bambini, chitarra ed emicranie.

La storia di chi ha fatto quel salto ed è atterrato sul morbido (“il morbido delle Sue mani”, come diceva lei) .
Prendetevi un’ora, e se non l’avete prendetevi 5 minuti al giorno, fatevi questo regalo, il miracolo di incontrate il Suo sorriso oggi, guardate anche voi la grande scogliera irlandese .. e buttatevi!!
Buon volo gente!!

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA MARTHA, MARY & ME

Tags:
suor clare crockettvocazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni