Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

TikTok: 3 regole che genitori e figli dovrebbero assolutamente conoscere

TIK-TOK

Tik-Tok

Umberto Macchi - pubblicato il 20/10/20

I segreti del social network tanto amato dai giovani

TikTok è un luogo virtuale dove le persone, in genere i giovani cantano, recitano, ballano e si fanno vedere. Una vetrina  per mettersi in mostra.

ll social network cinese, lanciato nel settembre 2016, è oggi uno dei più vissuti del momento: basti pensare che nel  mese di agosto TikTok ha superato i 2 miliardi di download globali e ha riportato quasi 700 milioni di utenti attivi nel solo mese di luglio. Sono numeri da capogiro.  L’idea alla base è quella di mettersi in mostra, di raccontarsi con semplicissimi gesti, per vivere in questo mondo virtuale.

I tiktoker, così si chiamano coloro che creano i diversi video e li mettono sulla piattaforma, possono contare su decine di migliaia di follower e generalmente il loro punto di vista è abbastanza semplice “Ci libera la fantasia, ci divertiamo tantissimo”.

Per aiutare i nostri figli ad un uso corretto di questo social network, dobbiamo imparare a conoscerlo.

Come funziona

L’utilizzo è davvero semplice: una volta scaricata ​l’applicazione sul proprio smart phone​, si possono creare e condividere video clip musicali di una durata variabile tra i 15 e i 60 secondi e poi, rimanere in attesa dei like o dei commenti.

Chi posta su Tiktok

In generale, gli utenti dei video sono giovani, per non dire giovanissimi tra i 6 i 16 anni, totalmente ignari dei rischi che corrono nel raccontarsi in modo ingenuo sui social.

Ecco 3 regole da far rispettare ai propri figli  per utilizzare in modo sicuro e con intelligenza il social network:

  1. Riservatezza
    Anche se può sembrare una contraddizione, perché su TikTok ci si mostra, comunque non bisognerebbe ​mai comunicare dove si abita, quindi dare indicazioni personali dettagliate sulle proprie abitudini, stile di vita… Non sappiamo chi ci guarda e in che modo potrebbe utilizzare i nostri dati sensibili.


Quindi l’invito è a utilizzare TikTok in modo originale e creativo, ma con prudenza, magari sotto la supervisione attenta di un genitore.

  1. Ciò che si pubblica non ci appartiene più
    Ogni qual volta si carica un video, si fa un commento o qualsiasi azione sui social network, questi contenuti diventano di proprietà del social. Per cui anche quando li cancelliamo, non li togliamo veramente dalla rete.

  2. Attenzione a ciò che si pubblica
    Mai e poi mai, neanche nella chat privata far circolare contenuti che possano in qualche modo mettere in imbarazzo noi o terzi. Oltre a possibili conseguenze legali, dobbiamo essere consapevoli che quando pubblichiamo, perdiamo il controllo di ciò che si pubblica. Un contenuto condiviso resterà in rete per sempre.




Leggi anche:
TikTok, impazzano le #challenge. Ma per la #Benadryl è morta Chloe, 15 anni

Tags:
reti socialitiktok
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni