Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconSpiritualità
line break icon

La suora mistica che scopriva le ostie rubate o profanate

GrandCoq CC / Public Domain

Madre Yvonne-Aimée di Gesù (1901-1951), nata Yvonne Beauvais, era una religiosa del convento delle Agostiniane di Malestroit, di cui divenne superiora nel 1935. Riformò la comunità e le diede un forte impulso, sviluppando le attività ospedaliere. Promotrice della devozione al “piccolo re d'amore”, ebbe un comportamento eroico durante la Seconda Guerra Mondiale, e fu decorata con la Legione d'Onore. Parallelamente alla sua azione temporale, Madre Yvonne-Aimée di Gesù sarebbe stata soggetta a numerosi fenomeni inspiegabili: bilocazione, xenoglossia [la capacità di parlare lingue straniere mai studiate, N.d.R.], profezia e apparizione delle stimmate ogni venerdì.

don Marcello Stanzione - pubblicato il 20/10/20

Madre Yvonne Aimée era una religiosa agostiniana dalle doti straordinarie. Con l'aiuto del suo angelo scovava le profanazioni di ostie

Madre Yvonne Aimée (1901-1951) era una religiosa agostiniana che visse a Malestroit, paesino della Bretagna, dal 1927 fino alla sua dipartita. Molti testimoniano che sia morta in odore di santità. Padre Labutte riporta nella sua biografia di come la mistica Madre Yvonne fosse capace di ritrovare le ostie che erano state rubate o profanate. Tutto era cominciato nel 1923.

L’ostia rubata

Labutte racconta: «Era ancora ragazza ed assisteva alla Messa presso la chiesa di Nostre Dame des Victoires. Aveva notato un uomo che prima di comunicarsi aveva nascosto l’ostia nella sua borsa e se n’era andato velocemente. La giovane Yvonne che aveva una fede immensa nella presenza reale del Signore nell’Eucarestia, fu sconvolta da quella profanazione. Fece delle ricerche per due giorni e finalmente ritrovò quell’uomo assieme all’ostia. Fu l’inizio delle sue ricerche di ostia profanate sia a Parigi che nei dintorni».




Leggi anche:
Il piccolo chierichetto che a soli 7 anni ha salvato le ostie dalla profanazione

Così Yvonne si accorgeva delle profanazioni

Una volta Madre Yvonne si recò fino a Colonia per cercare un’ostia profanata. A volte riusciva da sola ad indovinare i luoghi in cui erano state profanate delle Ostie, altre volte invece veniva avvertita in modo soprannaturale. «L’episodio legato a la Bradière è assai significativo – prosegue il biografo – Era il 16 settembre del 1941. Yvonne si trovava con noi in vacanza per qualche giorno. Dopo pranzo andammo a camminare nel piccolo boschetto, ed ella volle però rimanere a pregare da sola e noi ci allontanammo per un po’. Verso le ore 16 cominciammo a sentire Yvonne che si lamentava  come se stesse assistendo a qualcosa di orribile».




Leggi anche:
“Una nuvola, abito dorato e stola”. Santa Faustina ha visto l’angelo custode

Due uomini pugnalavano il “corpo di Cristo”

Dalle poche parole che riuscii ad udire, Madre Yvonne capii che stava assistendo ad un caso di ostia profanata. «Mi spiegò che due uomini pugnalando un’ostia consacrata con un punteruolo – sottolinea padre Labutte – e da questa aveva cominciato a fuoriuscire sangue. La vidi allora invocare il suo angelo custode e dirgli queste parole: “Vammi a cercare quell’ostia, il mio amore la reclama!”. Un istante dopo ci passò davanti un essere luminoso con in mano qualcosa di bianco che sanguinava che posò sul ramo di un pino prendemmo allora la macchina fotografica e facemmo la foto all’ostia».  Madre Yvonne morì il 3 febbraio 1951 quando era in procinto di partire per una missione in Sud Africa.


Invocare il nostro angelo fa avvertire più vicina la sua protezione. La pratica dei "martedì" è raccomandata dalla Chiesa.

Leggi anche:
Preghiere varie agli angeli custodi da ripetere nei “nove martedì”

Tags:
angelimisticismoostia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni