Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 01 Dicembre |
Sant'Andrea
home iconStile di vita
line break icon

Carlo Acutis e la cosa più importante che dobbiamo copiargli

CARLO ACUTIS

carloacutis.com

Matrimonio cristiano - pubblicato il 19/10/20

Qual è il segreto della sua santità? Tanti e da tutti i pulpiti si accalcano a parlare del giovane nuovo beato, Carlo Acutis. Ma cosa davvero possiamo prendere dalla sua vita così breve e compiuta per viverlo nella nostra? L'amore a Cristo, specialmente nell'Eucarestia.

di Daniele Chierico

Qual è il segreto della santità di Carlo Acutis?

In questi giorni non avevo volutamente scritto nulla, non trovavo le parole giuste per descrivere il beato Carlo, ma poi un’amica mi ha chiesto di commentare un articolo su di lui e questo mi ha spinto a farlo…

Come descrivere la vita di Carlo conoscendolo poco, non avendo vissuto a contatto con lui? L’unica fonte reale sono le parole di chi l’ha vissuto. E tutte queste testimonianze riconducano semplicemente a un giovane innamorato. Carlo ha vissuto la sua breve, ma intensa vita, da innamorato!

Innamorato di Cristo

Carlo era innamorato di Cristo, così come un giovane innamorato della sua amata. La sua testimonianza è molto semplice, Carlo non è beato perché faceva rosari, perché ha raccolto le testimonianze sui miracoli eucaristici, perché era un figlio modello, perché andava bene a scuola, non faceva uso di droghe o di pornografia e altro ancora… No, Carlo è beato perché era prima di tutto INNAMORATO!

Ecco cosa serve alla Chiesa oggi

La Chiesa non ha bisogno di eroi, di gran fighi, di influencer all’ultima moda, ma ha bisogno di CRISTIANI INNAMORATI! Innamorati di quel Cristo in Croce che ha dato veramente tutto per noi, senza chiedere nulla in cambio, senza pretendere che cambiassimo, senza pretendere che diventassimo i primi della classe. Amici, Lui ci ha amato così, sozzi e nudi, senza dignità, con il peccato attaccato alle nostre viscere, con le nostre fragilità, i limiti, le nostre mancanze di fede. Questo Cristo che ci AMA, che ci AMA FOLLEMENTE è il Cristo di cui era follemente innamorato anche il fratello Carlo.


CARLO ACUTIS

Leggi anche:
Carlo Acutis, con le sneakers ai piedi, ci andava a Messa tutti i giorni!

Un modello per i giovani: nessun “segreto”, quella di Carlo Acutis è una santità possibile

Perché i giovani dovrebbero emulare Carlo? Don Giussani diceva sempre che la formula cristiana è semplice “Venite e vedete”. Miei cari amici ci complichiamo tanto la vita cercando formule astruse di pastorale, facendo i saltimbanchi in Chiesa, ma lo sapete perché? Perché pensiamo che Cristo sia uno sfigato! Come può un uomo penzolante su quella “maledetta Croce”, attirare i giovani?

La mia conversione (risalente al 2015) è nata grazie alla Croce di Cristo, grazie alla sua passione ho capito che il mondo difficile che vivevo, era stato crocifisso, quel giorno di 2000 anni fa, su quella “maledetta Croce”. Ho capito che le mie ferite erano state crocifisse con Lui. Solo attraverso Cristo e la maledizione della Croce possiamo risorgere.

La sete di ideale dei giovani e la fonte inesauribile che è Cristo

I giovani hanno un desiderio di essere amati che nessuna delle nostre “pagliacciate” che proponiamo potrà mai dissetare.La fonte, diamogli la fonte, che è CRISTO! Lo dico con il cuore amici cari, riponiamo CRISTO al centro delle nostre pastorali! E’ questa la testimonianza che mi ha lasciato Carlo: oggi più che mai abbiamo bisogno di sentirci amati da Gesù! Abbiamo bisogno di questo Amore più grande. Più grande dei nostri limiti, delle nostre ferite, del mondo!

Non ci sono condizioni proibitive, tutto è mezzo per arrivare a Lui

Sei solo, sei in coppia, sei un sacerdote, sei una religiosa, sei donna o uomo, hai tendenze omosessuali, sei sposato o divorziato, sei un politico o un impiegato, sei un bambino o un anziano, ecc.? Tutto, ma proprio tutto è solo un mezzo per arrivare a Cristo e al suo Amore. Se sei in coppia questo non è un limite, anzi sarete in due ad amare follemente Cristo. Tutto ciò che farete sarà in Cristo, per Cristo e con Cristo. L’Amore per Cristo e di Cristo per voi, plasmerà la vostra coppia, la riempirà, la colmerà di ogni benedizione. E’ Cristo che vivrà in voi, per voi, con voi. Passate del tempo insieme con Cristo, più di quanto non lo passiate da soli, perché è lì la fonte del vostro amore.

Se capiamo questo, se iniziamo a vivere Cristo, allora potremo dire Carlo è proprio beato, cioè pienamente felice, pienamente realizzato!




Leggi anche:
10 perle spirituali di Carlo Acutis

QUI IL LINK  ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA MATRIMONIO CRISTIANO

Tags:
cammino di santitàgiovanisanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
LOURDES
Il Cattolico
Novena preparatoria all'Immacolata Concezione...
ANGEL
Philip Kosloski
A cosa assomigliano i nostri angeli custodi?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni