Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 27 Gennaio |
Sant'Angela Merici
home iconSpiritualità
line break icon

Una guida per entrare nella preghiera profonda in appena un minuto

preghiera

Shutterstock

Aleteia - pubblicato il 18/10/20

E potete aspettarvi almeno cinque benefici...

In questo mondo agitato, molti non hanno tempo per la preghiera contemplativa, ma basta un minuto per entrare in una preghiera profonda di amore e unione con Dio. Sì! Appena un minuto!
Come riuscirci?

Andate nella vostra stanza (Matteo 6, 6) e sedetevi confortevolmente davanti al crocifisso o in un luogo tranquillo. Spegnete la televisione, la radio, il computer o il cellulare. Staccate tutto.

Prendete coscienza della presenza di Dio (Salmo 105, 4). La Santissima Trinità dimora nel vostro cuore, ovvero nel vostro spirito (Giovanni 14, 23).

Entrate nella consapevolezza per cui il vostro Padre celeste è con voi e voi siete con vostro Padre. Ascoltate e basta, senza dire parole o recitare preghiere vocali. Amate soltanto Dio con tutto il vostro essere. Apritevi all’amore tenero ed eterno del Padre.

Possono sorgere pensieri o desideri inutili, ossessivi o perfino immorali. Non fateci caso, offriteli al Padre, e se è necessario pensate e dite nella vostra mente “Abbà, Padre” (Galati 4, 6).

In questo senso, permettete che lo Spirito Santo vi ispiri, che muova la vostra libertà, che trasformi la vostra mente, la vostra volontà, a immagine e somiglianza di Gesù, il Figlio Amato. Ascoltate e basta. In realtà, pregare è ascoltare. La preghiera è amorevole. La preghiera significa riposare nell’amore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Rimanete in questa preghiera di profondo amore e silenzio per un minuto. Basta questo.




Leggi anche:
Non sai cos’è la preghiera contemplativa? Lasciati guidare…

5 benefici

1. Attraverso la preghiera profonda, acquisirete l’abitudine di ascoltare, perché la vera preghiera è ascoltare Dio (Salmo 81, 13). Imparerete ad ascoltare Dio, e così imparerete anche ad ascoltare chi vi circonda, perché il vostro ascolto diventerà più intenso, più concentrato.

2. Sarete meno ansiosi, meno rigidi, meno nervosi, meno inquieti e meno apprensivi, perché non siete multitasking, non state facendo molte cose allo stesso tempo. State solo amando, solo contemplando il crocifisso, state solo stando con e in Dio.

3. Questa preghiera silenziosa può curarvi dal cadere nel vocalismo, che si verifica quando la preghiera diventa routine e state solo ripetendo delle parole (Matteo 6, 7). In questo modo, le persone rivolgono molte preghiere a Dio, ma il vocalismo impedisce di ascoltare la Sua voce, di uscire da se stessi, di dimenticarsi di se stessi per prestare attenzione solo a Dio (Salmo 62, 1).

4. Praticando questa preghiera silenziosa di un minuto vi aprite al dono della preghiera contemplativa, all’azione dello Spirito Santo in voi. In realtà non creiamo questa preghiera contemplativa, ci prepariamo soltanto ad essa. Dio può allora scegliere liberamente di concederci una grazia speciale perché siamo pronti. È simile al fatto di strappare erbacce dalla terra per piantare dei semi. Il minuto di preghiera silenziosa è lo sforzo che facciamo per ascoltare, per amare il nostro Padre eterno, e Dio vede che la base del nostro cuore è pronta e risponde. Pianta il seme dell’unità e dell’amore più grande (Matteo 13, 8-23).

5. Sperimenterete come questo abbandono nel silenzio totale porti a una fede maggiore, a una speranza maggiore e a un amore maggiore. Insomma, porta a una maggiore santità, perché come hanno detto i santi non c’è santità senza silenzio interno ed esterno.


MAN,REFLECTING,PRAYING

Leggi anche:
Guida del principiante alla preghiera quotidiana. Come iniziare?

Esperienza di incontro

Un unico avviso: se comincerete a praticarla quotidianamente, troverete difficile limitarvi a un minuto di preghiera profonda. Sarà un’esperienza di incontro, di amore silenzioso, e a poco a poco vorrete passare più tempo in questa unione intima con Dio. Se accadrà, sarete veramente benedetti, perché avrete sperimentato personalmente le parole del Salmo 62: “O Dio, tu sei il mio Dio, io ti cerco dall’alba; di te è assetata l’anima mia, a te anela il mio corpo languente in arida terra, senz’acqua”.

(Adattamento di un articolo originale in inglese a firma di Rev. Fr. Martín I. Esguerra-López, M.Id, D.Min)

Tags:
preghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Claudia Koll Vieni da me Rai1
Silvia Lucchetti
Claudia Koll: ho pregato tanto per mio figlio malato e ho ricevut...
5
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
6
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
7
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni