Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 26 Febbraio |
Santi Luigi Versiglia e Callisto Caravario
home iconStile di vita
line break icon

Il dolore di chi subisce un ricatto emozionale

UPSET

cottonbro | Pexels CC0

Mercedes Honrubia García de la Noceda - pubblicato il 16/10/20

Questa manipolazione della volontà altrui, ripetuta nel tempo, è il ricatto emozionale.

Nel suo libro omonimo, Ricatto emozionale appunto, Susan Forward dice che esistono quattro tipi di persone che mettono in atto questi ricatti, anche se in ogni categoria ci sono dei sottogruppi:

  • I punitori, che ci fanno sapere esattamente cosa vogliono e le conseguenze che ci saranno se non glielo daremo.
  • Gli autopunitori, quelli che rivolgono le minacce verso l’interno e sottolineano quello che faranno contro se stessi se non prevalgono.
  • I sofferenti, abili responsabilizzatori e colpevolizzatori che ci obbligano a dedurre ciò che vogliono e arrivano a convincerci del fatto che dipende da noi far sì che lo ottengano.
  • I tormentatori, che ci sottopongono a una serie di prove e promettono cose meravigliose se li seguiremo nel gioco.

È questo atteggiamento che conviene individuare nei nostri rapporti umani, per saper gestire la situazione e far sì che quella relazione o convivenza non finisca per affondare. Se la persona ha qualcosa di buono è la sua capacità di donarsi agli altri e di amare.

Per questo, se ci amiamo, ci conosciamo e conosciamo i nostri punti deboli e le nostre ferite, saremo capaci di guarirle per continuare a crescere come persone, per saper individuare le persone manipolatrici e mettere i limiti necessari, perché questi atteggiamenti non danneggino il nostro modo di relazionarci e la nostra autostima e ci permettano di svilupparci come le persone che siamo chiamate ad essere.

Mercedes Honrubia è orientatrice familiare e direttrice dell’Instituto Coincidir.

  • 1
  • 2
Tags:
rapporti interpersonali
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
3
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
MUM, HUG, CHILD
Annalisa Teggi
Mamma si suicida insieme al figlio, ma lo salva con l’ultim...
6
FAUSTINA
don Marcello Stanzione
I Cherubini e l’Inferno: le visioni degli angeli di santa Faustin...
7
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni