Aleteia
venerdì 23 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Stile di vita

Maldicenze e cattiverie: i consigli di San Filippo Neri e del Curato d'Ars

Lawrence - Pd

A sinistra San Giovanni Maria Vianney, il Curato d Ars. A destra San Filippo Neri.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 15/10/20

San Filippo porta l'esempio di una penitente pettegola e perfida. San Giovanni Maria Vianney dice di non farsi trascinare dai disfattisti maligni

Seguite i consigli e i suggerimenti paterni di San Filippo Neri e del Curato d’Ars (San Giovanni Maria Vianneyndr) per fermare pettegolezzi, maldicenze e cattiverie, che vi circondano e rischiano di coinvolgervi.

Leoluca Pasqua nel suo libro “Il pettegolezzo – Tra malizia e superficialità“, dell’editore Paoline, spiega come i due santi affrontavano chi sparlava e calunniava contro il prossimo.

La penitente di San Filippo Neri

C’era, tra le penitenti di San Filippo Neri una donna assai dedita alle maldicenze, che non riusciva a rendersi conto di questa pessima abitudine. Filippo Neri più volte l’ammonì severamente del male che causava al prossimo con la sua cattiva lingua, ma visto che era vana ogni sua parola, decise di correggerla. Un giorno, dopo averla ascoltata al confessionale le domandò: «Cadete spesso in questo difetto?». Rispose: «Spessissimo Padre! Sono così abituata che neppure me ne accorgo».

ŚWIĘCI WSPOMNIANI W GAUDETE ET EXSULTATE
Stefano Bolognini/Wikipedia

126. Zazwyczaj radości chrześcijańskiej towarzyszy poczucie humoru, tak widoczne, na przykład u św. Tomasza Morusa, u św. Wincentego a Paulo, czy też św. Filipa Nereusza. Zły humor nie jest oznaką świętości: „usuń przygnębienie ze swego serca!” (Koh 11, 10). Tak wiele otrzymujemy od Pana „do używania” (1Tm 6, 17), że niekiedy nasz smutek związany jest z niewdzięcznością, z byciem tak bardzo zamkniętym w sobie, że jest się niezdolnym do przyjęcia Bożych darów.

“Comprate una gallina morta, ma che abbia le penne”

Dinanzi a questa accusa l’esperto direttore d’anime capì che l’abitudine era oramai inveterata e che bisognava ricorrere a qualche penitenza grave, tale da farle comprendere i tremendi effetti del peccato di cui si accusava. Disse, come per darle consigli da buon padre: «Figlia mia, il vostro peccato è grande, ma la misericordia di Dio è ancora più grande. Voglio farvi toccare con mano tutto il male che voi avete fatto e che andate facendo con la vostra maldicenza. Ecco quello che dovete fare: comprerete una gallina morta, ma che abbia le penne».

La raccolta delle piume

Interruppe la penitente: «Padre, ma che c’entra la gallina con la penitenza che mi dovete dare?». Soggiunse il Santo: «Statemi ad ascoltare. Con la gallina in mano, girerete per le vie della città togliendole poco per volta le piume. Dopo che l’avrete spennata verrete qui da me e vi dirò quello che dovete fare».  La penitente ubbidì alle prescrizioni del confessore e poi andò da lui. Il Santo le disse: «Ora che avete fatta quell’operazione, tornerete per le stesse vie dove siete passata e raccoglierete a una a una tutte le piume della gallina che avete spennato, senza lasciarne attorno nessuna».




Leggi anche:
Cosa dice la Bibbia sul pettegolezzo e le chiacchiere?

La lezione del santo

Allora esclamò la donna: «Ma Padre mio, mi chiedete una cosa impossibile… soffiava tanto vento che chissà dove avrà trasportato le piume!». Disse il Santo: «Lo so, ma con questo volevo farvi conoscere che le vostre maldicenze somigliano a queste piume. Anche le vostre parole velenose sono state trasportate dappertutto. Andate ora a ripigliarle se ne siete capace. Come è possibile che voi possiate riparare a tanto male che avete causato al prossimo con la vostra lingua?». Saggi consigli contro maldicenze cattiverie!

San Giovanni Maria Vianney e il chicco di grano

Nei “Discorsi”, San Giovanni Maria Vianney, il Curato d’Ars, sentenzia duramente contro i calunniatori, e offre dei consigli per abbattere le malelingue: «Un poveretto, una volta che finisce sulla lingua dei maldicenti, è simile a un chicco di grano sotto la ruota del mulino: viene lacerato, sfracellato e completamente distrutto. Questa gente vi attribuirà delle intenzioni che voi non avete mai avuto, avveleneranno ogni vostra azione e ogni vostro movimento».

JOHN VIANNEY
Sharon Mollerus CC

San Giovanni Maria Vianney (1786-1859). 4 agosto.Curato della parrocchia di Ars per 41 anni. Nominato patrono di tutti i parroci del mondo da Pio XI. «Quando non avete l'Amore di Dio siete davvero poveri. Siete come un albero senza fiori e senza frutti».

“Per loro siete degli ipocriti…”

Se siete persone pie, che vogliono adempiere fedelmente i doveri della propria religione, afferma il Curato d’Ars, «per loro siete solo degli ipocriti, che vi comportate come un dio, quando state in Chiesa, e come diavoli, quando siete in casa vostra. Se compite opere buone, essi penseranno che le fate per orgoglio, per farvi vedere. Se fuggite le abitudini del mondo, per essi siete persone strane, malati di testa; se avete cura dei vostri beni, per essi siete soltanto avari. Diciamolo francamente, fratelli miei, la lingua del maldicente è come un verme che intacca i buoni frutti, cioè le migliori azioni di questo mondo».


POPE LAUGH

Leggi anche:
La battuta del Papa contro il pettegolezzo…

La “freccia avvelenata” di San Francesco

San Giovanni Maria Vianney aggiunge altri consigli contro maldicenze e cattiverie: «Potrà accadere che, alla vostra presenza, si lodi una persona che si sa che conoscete. E voi non dite nulla, oppure la lodate con una certa freddezza: allora il vostro silenzio o la vostra simulazione, porteranno a pensare che voi conoscete, sul suo conto, qualcosa di brutto, e che ciò vi porta a non dire nulla. Altri, poi, parlano male sotto un’apparenza di compassione. “Non sai niente”, essi dicono, “non hai sentito ciò che è successo a quella tale, che conosci bene? Peccato, che si è lasciata ingannare!… Tu, tu che sei come me, non avresti mai creduto… “. San Francesco – evidenzia il Curato d’Ars – ci dice che una simile maldicenza è simile a una freccia avvelenata, che si immerge nell’olio, perché penetri più in profondità».

Così conclude la sua dura reprimenda contro i pettegoli: «Ecco, fratelli miei, in quanti modi, pressappoco, si può peccare a causa della maldicenza. Scandagliate il vostro cuore e vedete se non siete anche voi, in qualche modo, colpevoli in questa materia».




Leggi anche:
10 consigli utili per mordersi la lingua e smetterla con i pettegolezzi

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
san filippo neriSan Giovanni Maria Battista Vianney
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
i.Media per Aleteia
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOMAN, NECKLACE, GOLD
Annalisa Teggi
Disoccupata con 4 figli paga il medico con un...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni