Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconSpiritualità
line break icon

Un "accordo" tra due angeli: così Madre Adorni convertiva i miscredenti

Wikimedia - Maxperot

Alla morte del marito, che amò con affetto sincero, si ripresentò il desiderio della vita religiosa, ma ancora una volta il confessore le consigliò la via della carità in aiuto delle carcerate. Le andava a trovare in carcere, le ascoltava, le consolava con parole ed aiuti, parlava loro della fede, le invitava alla speranza e alla preghiera. Altre signore imitarono il suo esempio e con il loro aiuto organizzò una Pia unione di Dame visitatrici delle carcerate. La carità si rivelava così profetica. Frequentando la povera gente la signora Adorni si rende conto che bisogna intervenire a favore delle detenute che lasciano il carcere, delle bambine orfane o abbandonate che corrono il rischio di finire sulla strada, delle malate che hanno bisogno di aiuto. Cori l'aiuto di otto compagne fonda allora la Congregazione delle Ancelle dell'Immacolata che viene riconosciuta dal vescovo di Parma.

don Marcello Stanzione - pubblicato il 14/10/20

La beata, fondatrice della Congregazione delle Ancelle dell'Immacolata, era particolarmente devota degli spiriti celesti, in particolare agli arcangeli san Michele e san Gabriele

La beata Madre Anna Maria Adorni (Fivizzano, Massa, 1805 – Parma 1893), fondatrice della Congregazione delle Ancelle dell’Immacolata, era particolarmente devota degli spiriti celesti, in particolare agli arcangeli san Michele e san Gabriele. Tanti sono i fatti che confermano la sua devozione verso gli angeli, che l’aiutarono – così sosteneva lei – a convertire i miscredenti.

La testimonianza della suora

Una suora della sua congregazione, alla “positio” per la beatificazione, ha raccontato: “Camminavo un giorno a fianco della madre maestra suor Maria Carolina, quando giunte alla porta di accesso alle scale che conducono nei vari reparti, questa si fermò e mi disse: ‘Se al mio posto vi fosse la madre fondatrice, la vedrebbe ora – come accadde a me di vederla varie volte – ritrarsi un poco in disparte per cedere il passo – come diceva Lei – all’angelo custode’”.

L’ “accordo” tra gli angeli

Madre Adorni quando sapeva di qualche anima restìa a ritornare a Dio, pregava il suo angelo custode di mettersi d’accordo con l’angelo custode di quell’anima di cui desiderava la conversione, perché lavorassero di comune accordo per la sua salvezza e consigliava le suore a fare altrettanto in casi simili e stessero sicure che gli angeli avrebbero adempiuto felicemente il loro incarico.

La protezione di san Michele

Se il confessore tardava a venire e la madre Adorni sapeva che qualche anima aveva bisogno del suo ministero sacerdotale presso le suore, inviava il suo angelo custode a chiamarlo e il confessore immediatamente veniva all’Istituto. La beata inoltre aveva messo l’Istituto di suore Ancelle dell’Immacolata da lei fondato sotto la particolare protezione di san Michele arcangelo perché lo difendesse dagli assalti del demonio.


SAINT MARIA DE MATTIAS

Leggi anche:
Il pozzo “miracoloso”: così l’angelo ha aiutato la beata Maria de Mattias

I miracoli di madre Adorni

Di madre Adorni si raccontano numerosi fatti miracolosi. Il 27 marzo 2010 papa Benedetto XVI ha riconosciuto un miracolo attribuito all’intercessione della religiosa: la guarigione dall’encefalite letargica del settantaduenne di Brugnera Giuseppe Buttignol, padre di una suora della congregazione. Con questa guarigione inspiegabile è avvenuta la sua beatificazione nel duomo di Parma il 3 ottobre 2010.


SAINT RITA OF CASCIA

Leggi anche:
Come Santa Rita salvò miracolosamente una bambina dalla peste

Tags:
angeli
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni