Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 21 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Il misterioso dono dell’angelo custode a santa Ida: tre pietre preziose

Saint_Itta_painting_by_Edward_Burne-Jones.jpg

Wikimedia - OgreBot

Santa Ida.

don Marcello Stanzione - pubblicato il 13/10/20

L’episodio agli atti del processo canonico. “Queste tre pietre significano le tre adorabili persone della Santissima Trinità che prendono piacere nel visitarvi”

Santa Ida si era data a Dio, fin dalla sua più tenera fanciullezza, ed è per questo che gli angeli sembrarono prendere un piacere estremo nel conversare con la candida fanciulla.

Le tre pietre

Una notte, durante il sonno, un angelo si accostò a lei, le diede tre pietre preziose e scomparve. Al suo risveglio, Ida ne cercò vanamente il significato. Ma l’angelo mostrandosi le disse: “Perché vuoi stancarti nel cercare questa spiegazione? Queste tre pietre significano le tre adorabili persone della Santissima Trinità che prendono piacere nel visitarvi, poiché voi appartenete loro col corpo e con l’anima”.

SAINT MICHAEL
Zvonimir Atletic | Shutterstock

I seguaci di Satana

L’angelo si costituì da quel momento la guida spirituale di quell’anima innocente e la fece avanzare ogni giorno in virtù. Quando Ida risolvette di darsi ancor più completamente al Signore abbracciando la vita religiosa, il demonio mise tutto in opera per impedirle di compiere quel salutare disegno. Nel momento in cui ella stava per ricevere il velo, numerosi seguaci di Satana cercarono di sbarrale il passo; ma fu invano, poiché il suo angelo custode la guidava visibilmente verso il santuario, respingeva gli attacchi dell’inferno, e consolava la giovane novizia.

Che aspetto ha il demonio? – es
© Public Domain

Il suo conduttore angelico

Il clero ed i fedeli, testimoni di quella meraviglia, acclamarono la giovane postulante, che fu ammessa con entusiasmo all’istante stesso nel numero delle serve del Signore.

Santa Ida fu per tutta la sua vita favorita dalla vista e dell’assistenza del suo conduttore angelico; ella ricorreva a lui tutte le volte che doveva prendere una decisione di qualche importanza, ed il suo celeste messaggero la conduceva come per mano.




Leggi anche:
Cosa fa l’angelo custode nell’ora della morte? Ci abbandona o resta con noi?




Leggi anche:
L’esorcismo di San Filippo Neri e quel grido verso il cielo: “Vedete gli angeli!”


DINNER

Leggi anche:
Frati e suore in difficoltà in cucina: il pranzo lo preparano gli angeli

Tags:
angeli
Top 10
See More